Crea sito
Nov
29
2018
0

MESSAGGIO: CIÒ CHE ORA VI SEMBRA MALE È LA PURGA PER L’UMANITÀ, PER STAR MEGLIO DOPO

images (12)
Buongiorno a tutti!
Condivido il messaggio che ho ricevuto oggi dal mio Divino Sé.
Siete, come sempre, nel mio abbraccio!

Ogni fiore che sboccia; ogni unghia che cresce, ogni bimbo che nasce è un vero miracolo.
La vita, che IO SONO, è in continua trasformazione.
Sperimentate gli opposti di caldo-freddo, bello-brutto, grande-piccolo, alto-basso… ma tutte queste cose sono davvero relative; ciò che per voi è alto, è basso per un gigante; ciò che piace a voi, non piace ad un’altra creatura; ciò che vi danneggia, fa bene ad un altro. Ecco, quindi, perché tutta questa serie di opposti.
Non c’è cosa che non abbia un suo valore, una sua utilità, una sua ragione.
C’è una perfezione che a voi sfugge, sempre presi a valutare, a criticare, a condannare e giudicare dal vostro limitato punto di vista. Ciò che ora vi sembra male è la purga per l’umanità, per star meglio dopo. Ciò che vi spezza il cuore ora, può essere il trampolino per saltare negli alti cieli dopo, dove c’è sempre il sole e la gioia.
Ciò che sperimentate è il modo di far emergere da voi tutta la forza e la consapevolezza.
La gente continuerebbe a dormire nel sogno di Maja se mai provasse forti scossoni, e rispondere nel miglior modo agli scossoni della vita è ciò che vi siete prefissati di provare prima di incarnarvi; questo affinché sempre più la consapevolezza della vostra Divinità emerga e si espanda.
Avete vissuto migliaia di vite, sperimentando di tutto; molti di voi sono all’ultima incarnazione in questa scuola terrestre perché già tutto hanno sperimentato qui, e già hanno imparato a camminare leggeri, pur nella pesantezza dell’atmosfera terrestre.
Non c’è prova, non c’è dolore che sia invano!
Il dolore non va cercato, perché il masochismo offende la Divinità in voi, ma va accettato per poi essere trasformato.
L’uovo è una prigione per il pulcino maturo, finché non impara a romperne il guscio e ad uscirne. Così, Maja, l’illusione, è per voi una prigione, finché non imparate a trascenderla.
L’illusione di essere solo un corpo fisico che ha una mente ed un’anima è destinata a dissolversi come la nebbia al sole, per tornare al ricordo che siete l’Anima Universale, il Paramatma Stesso che si è rivestito di un involucro fisico.
La mente è la Mente Stessa universale che tutto questo ha creato. La mente collettiva crea la vostra realtà e, all’interno di questa, ognuno ha una nicchia personale di bellezza o bruttezza, in base ai propri pensieri.
C’è chi vive in zone disastrose, eppure vede solo scenari paradisiaci, e chi vive nel posto più bello della terra, ma vede solo l’angolo più sporco e buio di quella splendida terra; e tutto dipende dalla focalizzazione dei vostri pensieri. In base ai vostri pensieri, se si posano su un escremento o su un fiore, avrete sentimenti diversi, sensazioni diverse, una chimica diversa del corpo, una salute diversa. Quanto è importante la vostra mente!
Lasciate scorrere i brutti pensieri, quelli che vi invalidano e vi limitano! Osservateli soltanto e lasciateli andare… presto, come le nuvole, se ne andranno e resterà la gioia di base che è il vostro equipaggiamento, la vostra Vera Natura.
Avete aspettato così tanto tempo! Ora è il momento giusto di lasciare il bozzolo e di dispiegare le vostre ali.
Siete pronti, Figli Miei, a volare, a volare oltre, sopra ogni preoccupazione, paura; sopra ogni difficoltà, in quel cielo limpido che è la vostra meta, la vostra vera casa.
Siate sempre nell’amore di chi sa che tutto è perfetto… anche se nel mezzo della prova dolorosa, anche se nel deserto!
La vostra oasi è lì a due passi… trovatela!
La vostra oasi interiore è dentro di voi, SONO IO, trovatemi!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
22
2018
0

MESSAGGIO: QUESTA E’ L’ERA DEL TRIONFO DELLA SAGGEZZA E DELL’AMORE SUL PIANETA TERRA. ANCORA NON VEDETE I RISUTATI DI UNA GRANDE ONDA D’AMORE CHE SI STA PROPAGANDO

2014-02-17 15.08.27 (2)
Buongiorno amici! Anche oggi condivido con voi il messaggio che ho ricevuto dal Divino Sè in me.
Vi abbraccio tutti!

Eccomi ancora a Voi, a sussurrare parole che custodite ben bene, nel profondo di voi; parole che vi appartengono, ma che avete, a volte, dimenticato. Ed Io scendo di era in era, prendendo un corpo che manifesta i pieni Poteri Divini, proprio per ricordarvi ciò che, in questo spazio tempo, avete dimenticate. E ciò che avete dimenticato è la Parte più Meravigliosa e Grandiosa di voi, è la vostra Vera Essenza, Ciò che crea, Ciò che agisce attraverso ogni corpo.

Miei Adorati, avete magari smesso di piangere da poco, ma poi altri fattori esterni sono capaci di farvi ripiombare nell’angoscia e nella tristezza. Come fare per evitare questo su e giù dell’umore? Questo altalenare di bello e brutto?
Avete modo, così facendo, di esercitare le virtù della pazienza, dell’equanimità e del distacco; le uniche capaci di farvi rimanere sempre a galla anche durante il mare in tempesta. E come fare per sviluppare queste virtù?
Ogni giorno ripetete a voi stessi che non siete né il corpo, né la mente, né le vostre emozioni: voi siete il Divino Sé che agisce attraverso il corpo fisico mentale ed emotivo che avete in prestito e che dovrete restituire, prima o poi.
Voi siete l’Abitante del vostro corpo, l’Inquilino Divino che nessuno potrà mai sminuire, offendere, ferire, perché è fatto di sostanza immarcescibile, eterna, più sottile della luce stessa.
Se sempre ricorderete a voi stressi: “Sono sano, sono forte, sono un Essere Divino!”, allora riuscirete a guardare il film della vostra vita con distacco, come spettatori seduti sulla poltrona del cinema, con meno coinvolgimento emotivo, meno spavento, meno dolore.
Sappiate essere i testimoni, mentre svolgete al meglio i compiti che vi siete imposti, che avete scelto, ad un livello profondo, di svolgere.
Siate contemporaneamente agenti, attori e spettatori del film della vostra vita: avrete così quel sano distacco che vi permetterà di attingere a tutta la forza che avete.
Come potete aiutare, lenire le sofferenze del mondo, se voi stessi siete nell’angoscia più profonda? Cercate di sollevarvi dal mare tempestoso e, guardando dall’alto, potrete avere una visione d’insieme molto più gratificante e bella, perché vedrete un quadro che si farà sempre più completo, un quadro di cui ancora vi sfugge la bellezza, ma che è fatto sia di zone d’ombra, sia di colori scintillanti e di bianca luce.
L’amore per Voi Stessi e per il Tutto è ciò che vi farà stare sempre meglio perché, in verità, fra voi ed il resto del creato, mai vi è stata separazione.
Oggi la scienza ha scoperto cos’è quello che chiamate “entanglement”, cioè ha scoperto ciò che vi insegno da sempre, attraverso coloro che albergano la Coscienza Cristica, e cioè che Tutto è Uno, e che in ogni più piccola parte dell’Universo vi è il disegno del Tutto.
Il mondo è olografico: in ogni atomo si trova la sostanza l’Essenza e l’energia di ogni cosa; ecco perché ogni pensiero, parola ed azione negativa, sia verso voi stessi, sia verso gli altri, vi si ritorce contro: perché sempre a voi tutto ritorna.
Quando ricorderete, risperimenterete l’espansione di coscienza, allora non potrete non amare quel Tutto che è in voi, quel Tutto che ha voi.
Solo quando un certo numero di persone si risveglierà a questa consapevolezza, allora non ci saranno più lotte né guerre fra voi.
Siate, quindi, come candele accese che possono accendere altre candele! Siate amore che contagia amore, luce che divampa ovunque luce!
Ciò che siete, anche nel silenzio della vostra stanza; ciò che emanate è più grande ed importante di quello che immaginate! Siete davvero tutti co-creatori di questa realtà fisica che sperimentate qui, in questo spazio tempo.
Ricordate la vostra maestria, la vostra grandezza! Abbiate di voi sempre il massimo rispetto ed il massimo amore! Non certo l’amore egoistico di chi si sente diverso e superiore agli altri, ma l’amore onnicomprensivo di chi è consapevole di essere Uno con quelli che chiamate “altri”.
Questa è l’era del risveglio di massa, è l’era del trionfo della saggezza e dell’amore sul pianeta Terra. Ancora non vedete i risultati di una grande onda d’amore che si sta propagando; ancora, per inerzia, sta girando la ruota del Kali Yuga (l’era funesta dell’oblio di se stessi), ma presto questa trottola si fermerà e girerà in un altro modo. Un altro diverso “giro di danza” aspetta il Pianeta Terra. Ora ciò che era nascosto e sommerso sta venendo a galla. Ora che la luce sta andando negli angolini più bui, vi permette di vedere tutto lo sporco che non riuscivate a vedere. Ora avete la lampada che vi illumina il cammino, e potete, col vostro amore, ripulire questo santo pianeta da tutta l’immondizia mentale ed emotiva che lo ha reso così malato.
Siete voi i medici, i giardinieri, le mamme, i sacerdoti! Siete voi che avete il potere di fare tutto questo!
Ognuno inizi dal suo spazio familiare, lavorativo… dal proprio paese! Tante candele accendono infinite candele.
Siate felici, perché nel giro di pochi anni sempre pù luce potrete vedere!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
19
2018
0

MESSAGGIO: GRANDI ANIME TUTTI VOI SIETE! VOI CHE AVETE AVUTO ANCORA LA VOGLIA ED IL CORAGGIO DI SPERIMENTARVI IN QUESTA DURA SCUOLA TERRESTRE!

gioia-di-vivere1
Buongiorno a tutti! Questo il messaggio che ho ricevuto dalla parte più profonda di me e che condivido con tutti voi.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Carissimi Figli, così ancora vi chiamo perché l’uomo ancora non ha compreso che è, egli stesso, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo racchiusi in un corpo, e che, quindi, limita in qualche modo le proprie capacità.
Voi vi rivolgete a Me, che sono il vostro Divino Sé, chiamandomi Padre, Signore, Dio… e con mille nomi diversi: quelli appartenuti alle varie Mie Rappresentazioni Avatariche; ma non sapete che il processo devozionale vi porta, poi, a scoprire che Quello che adorate da sempre siete Voi, è il vostro Nucleo Centrale, la Coscienza mai nata e mai morta che opera attraverso ciascun corpo, compreso il vostro.
I corpi sono come navicelle spaziali prese in prestito per sperimentare, per vivere… sono adatti ad ogni pianeta, ad ogni dimensione in cui vi trovate, per esperire ciò che chiamate Vita. Sono tre le parole che si equivalgono: Dio, Vita ed Amore; potreste chiamarmi con uno di questi tre nomi e non sbagliereste… e chiamandomi oggi e domani e dopodomani, alla fine vi accorgereste che è voi stessi che state chiamando, con quel nome che a voi evoca Gioia, Infinita Grandezza, ed Infinito Amore.
Ecco, Miei Cari, state svolgendo un compito particolare; siete come idraulici, operai, sommozzatori… tutti impegnati a sistemare qualche falla, qualche perdita, qualche pasticcio.
Siete qui a riequilibrare quello che chiamate “karma”.
La legge dell’Universo è perfetta, sempre! Ciò che lanciate nell’etere con pensieri, parole ed azioni, sempre a voi ritorna, come l’eco da una montagna.
Tutto è riflesso e risonanza. Tutto a voi ritorna; state, quindi, attenti a quello che da voi emana!
Potreste essere fermi immobili, apparentemente innocui, ma mandare maledizioni e brutti pensieri di odio, rancore e rabbia; allora sappiate che così facendo non siete innocui, ma che state nuocendo al benessere del Tutto, compresi voi stessi.
Quando imparerete a tenere la mente sotto controllo, quando imparerete a lasciare andare critiche e giudizi, allora la vostra mente si quieterà e tornerà a soffermarsi sui fiori profumati, anziché sui rifiuti maleodoranti.
Sappiate che chiunque sparge pensieri e sentimenti negativi, sparge nuvole nere maleodoranti.
Siate quindi cauti, attenti! Come state attenti a non mettere il piede in una buca, state attenti a non scivolare in queste esecrabili abitudini, come quella di criticare anche senza conoscere, anche senza sapere cosa c’è dietro alle azioni dell’altra persona.
Vedete in ognuno la Divinità che adorate! Vedete in ognuno Me, il Divino Sé in azione, e non sbaglierete; non invierete più dardi pesanti, ma solo spargerete petali profumati!
Miei Cari, il momento è giunto di riconciliarvi con voi stessi e con il resto del mondo, nella consapevolezza che ognuno ha svolto una parte utile, unica e meravigliosa nel palcoscenico terrestre.
Qui, in terza dimensione, si impara così: con i sensi, i sentimenti pungenti, coll’esperire situazioni di gioia e di dolore, di giovamento e di perdita, di amicizia e di attacchi.
Grandi anime tutti voi siete! Voi che avete avuto ancora la voglia ed il coraggio di sperimentarvi in questa dura scuola terrestre!
Gli angeli si inchinano agli uomini immersi nella dura prova; agli uomini che hanno dimenticato di essere Dei, hanno dimenticato le proprie capacità e ricominciano ogni volta daccapo, ogni volta che si reincarnano qui.
Non abbiate fretta, ogni cosa arriva al momento giusto. Pregustatevi la gioia di ogni vostro desiderio, di ogni vostro sogno come se già fosse giunto il tempo della sua realizzazione; questo sentimento di fiduciosa, gioiosa ed attiva attesa, farà in modo che gli eventi giocheranno a vostro vantaggio.
Ma sappiate che ogni evento è per il vostro massimo bene; e coloro che vi denigrano, che vi aggrediscono e vi offendono, vi fanno vedere parti nascoste di voi, che non avete ancora scoperto: vostre fragilità, vostri giudizi, vostri comportamenti… che magari non avete più, ma che ancora giudicate e condannate; vi fanno vedere “immondizie” del vostro subconscio che vengono a galla e che potete vedere riflesse nel comportamento dell’altro che tanto vi disturba.
Quando imparerete ad essere magnanimi ed amorevoli con voi stessi, lo sarete anche con gli altri.
Scoprite i vostri errori, le vostre abitudini sbagliate che vi portano dolore, e vedrete che ciò che ritornerà indietro non saranno più schiaffi o pomodori in faccia, ma soltanto fiori profumati e senza spine!
Miei Adorati, gli uomini dividono la ricerca di Dio in tante strade diverse, ma sappiate che un’unica strada universale vi riporta alla vostra Origine Divina: quella strada si chiama Amore… ed è la scorciatoia per tutti, per evitare altre future difficoltà e dolori.
Sappiatevi amare! Sappiate amare! Siate solo Amore!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
09
2018
-

MESSAGGIO: CELEBRATE LA NASCITA DELLA NUOVA TERRA CHE, COME UNA SPOSA SPLENDIDAMENTE VESTITA, SI AVVIA ALLA SUA FESTA, LA FESTA DELLA BELLEZZA E DEL TRIONFO DELLA VERITÀ E DELL’AMORE

Terra
Carsissimi amici, anche oggi condivido con voi il messaggio che mi è giunto dalla parte più profonda di me: il Divino Sé.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Esseri del cielo, scesi in gita sul Pianeta Terra, siete come le formichine che vivono in un angolo del bosco e pensano che tutto il mondo sia così come lo vedono.
Voi non ricordate le meraviglie delle altre dimensioni, ma, nonostante questo, sentite nel cuore una certa nostalgia per qualcosa di perso, anzi, per qualcosa che credete di aver perso, ma che sempre è in voi.
Contemporaneamente voi siete sempre in tutte le dimensioni, ma la vostra coscienza corporea è concentrata in questo “libro che state leggendo”, in questa “commedia che state interpretando” qui, così concentrati da dimenticare che siete solo attori, ed anche gli stessi registi di ciò che interpretate.
Alla vigilia della nuova era molti di voi ancora non credono nella reincarnazione, nella vita che mai muore. Alcuni di voi ancora sono spaventati dall’idea di non esistere più, una volta spogliati dal “vecchio cappotto” (il corpo) quando questo ormai non vi copre più
bene.
Sapete, siete come quei maghi che dimenticano tutte le formule magiche; siete tutti Dei nell’oblio di Se Stessi; siete tutti talmente grandi e preziosi da spaventarvi di voi stessi. Preferite aderire al pensiero impostovi che siete miseri peccatori, inermi, senza valore, e che solo con l’intervento esterno di un’altra persona, un ministro di culto od un medico, possiate andare a star meglio.
Il giorno che vi riapprioperete della vostra maestria, saprete di poter fare tutto quello che vi ho dimostrato di poter fare quando ero nel corpo dei vari Avatar che si sono susseguiti qui, sulla Terra. Come Rama, krisna, Gesù, Sai Baba, Mahavira, ecc., avete in voi la tecnologia per fare le meraviglie che voi chiamate miracoli, ma non sapete come accedere al “pannello di comando”; non sapete come usare i vostri poteri, ma soprattutto non credete di averli, non credete in voi, nella vostra Grandezza e Divinità.
Ciò che credete, questo otterrete! Sempre, quindi, abbiate di voi, al più presto, il ricordo; abbiate di voi la consapevolezza che mai c’é stata differenza fra le mie forme avatariche e tutte le altre forme del creato; solo la consapevolezza di sé era diversa.
Io scendo di era in era per ricordarvi chi siete, sono il “gobbo” che durante le rappresentazioni teatrali vi suggerisce le battute che avete dimenticato, ma sono anche Quello che, quando vi vede piangere, vi ricorda che siete solo attori. E quindi non immedesimatevi troppo, Miei Cari, nei dispiaceri della vita, che sempre si alternano alle gioie, se solo riusciste ad essere grati per tutto quello che state qui sperimentando, per tutte le prove che vi aiutano nell’espansione di coscienza e consapevolezza.
Ogni giorno, ogni minuto, svolgete al meglio i vostri compiti, sapendo che tutto ciò che fate è Dio Stesso che lo fa attraverso di voi, attraverso ogni Sua forma fenomenica.
Abbiate il senso del sacro in ogni cosa, in ogni momento! Perché non c’è materia che non sia costituita dai cinque Divini elementi, e non c’è momento che non sia manifestazione dell’opportunità che avete di ricordarvi di voi.
Ogni giorno credete, vedete, immaginate il mondo nella sua bellezza, ripulito dai detriti lasciati da questo Kali Yuga, come dopo una mareggiata; così il pianeta terra si è sporcato, e sta a voi, alzando le coscienze, contagiando tutti con il vostro vento fresco d’amore, ripulire ciò che questa era nefasta, ma tanto meravigliosa allo stesso tempo, vi ha lasciati.
L’inizio di un nuovo paradigma, di un nuovo modo di percepire se stessi ed il mondo, è in atto. Indietro non potete più tornare.
Un contagio d’Amore e di Luce che illuminerà, man mano, anche le cantine più buie e le soffitte senza finestre… questo state facendo tutti insieme.
Non lasciatevi spaventare ed annichilire da chi vi vuole ancora stordire e sottomettere! No lasciatevi abbassare le vibrazioni dai mass media, ancora in mano ai poteri che operano nell’ombra! Sappiate che presto ogni verità apparirà. Come si può vedere il fondo di un lago quando le acque sono calme, così, più la vostra calma ed il vostro amore inebrieranno i cuori di chi vi sta accanto, e più le acque del “lago terrestre” diverranno limpide, e tutto vi sarà concesso di vedere e portare in superficie.
Celebrate la nascita della nuova Terra che, come una sposa splendidamente vestita, si avvia alla sua festa, la festa della bellezza e del trionfo della Verità e dell’Amore,
State facendo questo, tutti insieme; vi sembra di vivere un film thriller che però finirà nel migliore dei modi… e comunque é solo un film.
Vi benedico perché possiate innalzarvi dalla visione limitata delle formichine!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
06
2018
-

MESSAGGIO: MALE CHE VADA, A TUTTI, PRIMA O POI, ANDRÀ BENISSIMO!

donna-con-ali-di-farfalla-in-riva-al-mare
Carissimi amici, questo è il messaggio che ho ricevuto oggi dalla parte più profonda di me.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Miei Adorati, questi sono tempi pesanti per molti di voi, tempi di trasformazione, di alleggerimento di pesi e zavorre, di guarigioni profonde, di presa di coscienza di chi siete e cosa siete venuti a fare sul Pianeta Terra.
Ogni volta che le prove sono molto dure, più di quello che pensavate, allora sappiate che il vostro potenziale è molto più di quello che immaginavate.
Avete di voi un concetto errato, sminuente, che non vi onora.
Vi identificate con il corpo, con le emozioni con i vostri pensieri, ma voi siete ben altro, siete molto di più! Siete Colui che muove il corpo, le emozioni e la mente; siete Quello che tutto orchestra, da cui tutto ha vita…quindi, Miei Cari, non sminuitevi mai! E non sminuite nessuno, poiché quel Dio che Adorate è in ogni forma dell’Universo, in ogni pianeta, in ogni galassia, ovunque.
Per rimanere a galla durante le onde grosse, durante la piena del fiume, non vi resta che ricordare a voi stessi questo concetto: che voi siete inalterabili, eterni, mai nati e mai morti.
La morte è un passaggio da una dimensione ad un’altra, un passaggio da una stanza ad un’altra: dalla “cantina” terrestre alla stanza luminosa dell’ultimo piano. Non abbiate, quindi, mai paura della cosa più normale e naturale che esista!
Siete così spaventati dall’idea che non ci sia niente nell’aldilà, che esorcizzate in mille modi la vostra paura della dipartita dal corpo.
Quando una macchina è rotta, l’autista semplicemente scende dalla macchina. Non è l’autista ad essere fuori uso, ma solo l’autovettura; stessa cosa succede quando lasciate la vostra meravigliosa macchina chiamata “corpo”.
Sappiate, Miei Adorati Figli, che c’è ovunque bellezza intorno a voi, nella stessa misura in cui la bellezza è dentro di voi. Siete voi che create l’esterno. Il luogo in cui vivete l’avete scelto e creato apposta per esprimere le vostre vibrazioni; cercate, quindi, di mantenerle sempre alte. Cercate, nonostante tutto, di mantenere il buon umore ed il sorriso; cercate di sdrammatizzare, alleggerire quello che è solo una rappresentazione teatrale da voi messa in scena. Posizionatevi in alto: guardate voi stessi, il vostro corpo, il vostro agire “dall’alto della montagna”, e vedrete come tutto perde di pesantezza e dolore.
Siate spettatori del film della vostra vita senza farvi troppo spaventare; non immedesimatevi troppo! Questo è solo un sogno che non durerà in eterno; solo voi durerete in eterno.
L’anima attraversa lande sconfinate in mondi sconfinati, sempre più sottili, luminosi, meravigloiosi… e, male che vada, a tutti, prima o poi, andrà benissimo!
Affrontate le difficoltà ripetendo a voi stessi che tutto passa, tutto va, come le nuvole in cielo che mai potranno permanentemente nascondere il meraviglioso sole che vi tiene in vita.
Avete scelto, prima di nascere, i test da superare, come fossero i tanti esami per arrivare al diploma di laurea; non arrabbiatevi, quindi, per ciò che la vostra anima ha scelto di sperimentare; non c’è nessuno da biasimare.
La vostra paura vi blocca e vi induce a maledire la vita quando è troppo dura…ma mai sarà così dura da non valer la pena di essere vissuta!
Miei Adorati, siete in metamorfosi; state ricordando sempre più velocemente che io sono voi e voi siete me; che non c’è alcuna separazione fra voi ed il resto dell’Universo, state, quindi, tranquilli. Abbiate l’autoironia, il canto, il sorriso, la leggerezza, sempre!
Tutto passa, come passa l’acqua del fiume per immergersi nel Mare della Beatitudine che è la vostra meta, la vostra vera dimora.
Di un amore infinito riempite ogni vostro pensiero, gesto e parola! Ed allora, ovunque sarete, qui, od anche in altre dimensioni, avrete sempre quella gioia meravigliosa che è manifestazione della vostra stessa Natura Divina.
Vivete pure nei vostri “scafandri corporei”, ma ricordando che avete tutti le ali per volare alto!
Siate sempre benedetti dal ricordo di voi!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes