Crea sito
Nov
30
2016
-

MESSAGGIO: LASCIATE ALLA POTENZA IN VOI DI AGIRE IN TUTTA LA SUA MAGNIFICENZA; ABBIATE FIDUCIA IN ME

donna felice e sana

Anche oggi sono andata al computer e queste parole sono arrivate velocemnete dal Mio Divino Sè. Le condivido con voi tutti: Siete sempre nel mio abbraccio!

Ogni giorno vi affannate per cercare di essere al meglio al lavoro, per essere considerati bravi e degni di essere amati. Vi affannate per cercare di recuperare più denaro possibile, a volte molto più di quello che vi serve, ma solamente per soddisfare il vostro ego, per far vedere al mondo che valete, che siete “qualcuno”…qualcuno? Voi siete l’Uno Stesso che si è diviso in miliardi di forme; voi siete sempre e comunque degni del massimo rispetto e del massimo amore. Avete snaturato la natura dell’uomo. Come fosse una macchina: piu “optionals” avete e più pensate di valere. La macchina è il simbolo del vostro corpo, l’importante è che abbia le gomme gonfie, ma gonfie di cosa? Di fede, di amore, di rettitudine, di pace, di verità, di non violenza. E per questo non c’è bisogno di avere un conto corrente stracolmo, non serve avere così tanto da non riuscire nemmeno ad usarlo.
L’avidità nasce anche dalla paura della povertà che avete sperimentato in altre vite; ma ora, Miei Cari, vi chiedo di concentrarvi nel momento presente. Lasciate stare le tendenze inconsce; cercate sempre di ripetere a voi stessi che avete tutto ciò che vi occorre, che siete ricchi, che avete ciò che vi serve per affrontare il fiume della vita.
Avete una macchina sana che tiene bene la strada?.. ecco questo è tutto ciò che vi occorre; quindi abbiate cura del vostro corpo affinché non vi lasci in panne. Abbiate attenzione a tutto ciò che mangiate, a ciò che pensate, ai sentimenti che provate, a ciò che fate… tutto questo influisce sul corpo , aumentando la sua resistenza o indebolendolo. Pensieri puri, sentimenti gioiosi, il sapersi accontentare, il saper affrontare ogni difficoltà momento per momento, vi porta ad avere una buona energia fisica ed un buon sistema immunitario.
Se seguite le leggi divine il corpo rimane in salute. A volte si ammala anche perché assorbe negatività di altre creature, ma, in questo caso, al più presto si ripristina l’equilibrio.
Siate felici e ringraziate ogni giorno per ciò che avete; perché riuscite a mangiare, perché potete camminare, perché potete scrivere o comunque, almeno sorridere. Siate grati sempre, anche nei momenti più duri; gli esami vengono concessi solo a chi ha superato la sessione con solerzia. Se vi viene concesso l’esame è per passare alla classe successiva.
Mie Amati Figli, ogni volta che vi trovate fra di voi a cantare, a pregare, a mandare pensieri d’amore al Pianeta Terra e a tutto l’Universo, Io mi rendo ancor più palese a voi, anche se sempre sono con voi, in voi. Mi rendo più palese con la pace e la gioia che sentite dentro di voi; mi rendo più palese con la sensazione di rilassamento e leggerezza che provate, con quella voglia di abbracciare tutto il mondo che sorge spontanea in voi.
Ogni volta che vi collegate coscientemente con Me è tutto questo che provate. Per aver sollievo alle vostre tribolazione, ai vostri dispiaceri, non vi serve nient’altro che chiamarmi, stare in Mia presenza, ricordarvi che siete Me. Identificatevi con Me che sono la fonte di tutta la Gioia e la Pace, e così il ritmo del vostro cuore si calmerà, il respiro diventerà più leggero ed il corpo ripristinerà l’equilibrio che aveva perduto.
Io sono la vitamina ed il ricostituente per la vostra mente ed il vostro corpo. Sono il Medico Divino che tutto può e sono dentro di voi. E’ dall’interno che eseguo ogni manovra ed azione di risanamento e riequilibrio.
Lasciate alla potenza in voi di agire in tutta lo sua magnificenza; abbiate fiducia in me.
La felicità è una scelta. Decidete di pensarmi, decidete di sentirmi, decidete di offrire a Me, che sono il vostro Divino Sé, tutto ciò che fate, dite e pensate; allora, così facendo, rimuoverete tutti gli ostacoli, tutti i tappi, tutti i tronchi che possano impedire il flusso continuo dell’amore e della gioia.

Incarnazioni del Divino Atma, ricordate sempre che Questo siete, e ciò vi conferirà tutto il coraggio, tutta la pazienza, tutta la forza e l’amore di cui avete bisogno.
Amatevi ed amate. Servitemi in ogni creatura e così avrete scoperto il segreto della gioia e della salute, che sempre si ripristina con la Grazia che ricevete con i “ bonus” che riuscite ad ottenere con tutto il vostro amore.
Vi benedico, tutti! Siete amati indicibilmente!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
25
2016
-

MESSAGGIO: IL PIANETA TERRA È ORA IN FASE DEPURATIVA

images-142
Buongiorno a tutti!
Anche oggi condivido con voi il messaggio che ho ricevuto dal Divino Sè.
Che possiamo essere sempre consapevoli della nostra natura Divina!
Siete sempre nel mio abbraccio!

Miei Cari Figli, sapete che quando entra nel vostro corpo qualcosa di tossico e di impuro, iniziano per voi una serie di sintomi, a volte molto sgradevoli. La depurazione è un processo difficile e impegnativo per il corpo che ce la mette tutta per fare pulizia; allo stesso modo il Pianeta Terra è ora in fase depurativa; sta cercando di ripristinare un equilibrio che la stoltezza umana gli ha tolto. Tutto è in movimento; le stagioni sono cambiate; terremoti, eruzioni vulcaniche, piogge ininterrotte, venti forti, mareggiate… tutto è in atto. Quanto amore ha bisogno da voi vostra Madre Terra! Allora, basta fermarsi cinque minuti… coscientemente mandate a lei sentimenti d’amore; mandatele luce e inondatela con il sentimento della gioia.
La natura è sempre perfetta, sempre mette in atto ciò che serve per riequilibrare ciò che l’uomo squilibra.
Non pensate, non credete che i vostri sentimenti collettivi siano così potenti da avvelenare il Pianeta quanto le sostanze chimiche?
Eppure è così. Prima dei temporali voi vedete nuvoloni grevi e scuri; sappiate che le egregore negative dell’odio, della cupidigia, dell’avarizia, della gelosia, dell’egoismo, formano nuvoloni neri d’energia che si deve scaricare in qualche modo.
Pensate sempre di non contare, di non valere nulla: invece siete molto importanti! Ognuno di voi contribuisce o ad accrescere i nuvoloni neri , o a dissiparli, in base ai sentimenti ed ai pensieri che alberga in se stesso.
Siate vigili e discriminanti verso i vostri pensieri. Vi accorgete quando questi non sono positivi e benefici per il sistema, quando , emettendoli, anche voi vi incupite, vi rattristate e perdete energia e gioia.
Quello è il campanello d’allarme che state pensando in modo negativo o al passato o al futuro.
Miei Cari, vivete con la massima gioia il momento presente, l’unico in cui davvero potete vivere! Non sfuggite all’attimo presente rifugiandovi nel passato o proiettandovi nel futuro. Quanta vita vi perdete!
Ripetetevi: “Ora sto bene, io sto sempre bene!” Ricordate a voi stessi che siete esseri Divini scesi in un corpo umano per sperimentare. Ricordate sempre a voi stessi Chi siete veramente e così la smetterete di temere la morte che non esiste, di temere ciò che possa nuocervi in questo corpo fisico. Voi siete sempre immortali e inattaccabili.
La buccia spessa e morbida dell’arancia protegge l’arancia stessa, la sua polta; se la buccia viene graffiata nulla succede al suo interno. Ma non permettete ai graffi profondi causati dai cattivi sentimenti di tagliare fino alla polpa! Non permettete alle situazioni esterne di entrarvi dentro fino a ferirvi nei sentimenti più profondi. Cos’è che impedisce alla buccia dall’essere recisa in profondità? Il pensiero costante rivolto a Dio, al Dio che siete; il sentimento d’amore verso ogni creatura, in quanto espressione di Dio; l’offrire ogni cosa: pensiero, sentimento, parola ed azione a Lui, il Comandante di questa vostra barca chiamata corpo.
Siate sempre allegri e spensierati; potete riuscirci esercitandovi a restare attivamente presenti nell’attimo presente.
Se mangiate, pensate a mangiare. Se lavorate, concentratevi sul lavoro. Se cantate pensate solo a quello. Se camminate, godetevi il cielo e gli alberi e non pensate ad altro. Pian piano, esercitandovi, si sgonfiano quei pesi che mantenete dentro la vostra mente, e questa si svuota da tutto ciò che non è necessario, come quando svuotate il bidone dei rifiuti; così la mente si alleggerisce e tutto ricomincia a girare per il verso giusto, con leggerezza e semplicità.
Potete riuscirci, Miei Cari, perché in voi ci sono tutti gli strumenti per ritornare alla gioia che è la vostra vera natura.
Siete in un sistema che vi fa muovere veloci, come su una trottola. Potete, pian piano, rallentare il movimento, in modo da riuscire a scendervi e salirvi quando vi pare. Non rimanete sempre bloccati nel turbinio veloce dei vostri pensieri e delle vostre azioni! Potete agire, ma nella calma, offrendo tutto a Me, offrendo tutto a Voi.. che siete Me.
Mie Adorati , rallentate, alleggerite! Cogliete la bellezza che è in voi e intorno a voi, rispettando ed amando la sacra Terra che vi è Madre e Sostegno.
Il Mondo presto Tornerà al suo splendore: fate la vostra parte donando gioia, pace e amore!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
23
2016
-

MESSAGGIO: QUANDO MI DATE GIOIA

Bambini-giocano
Cari amici, questo è il messaggio che ho ricevuto oggi dal mio Divino Sè, che è in me, che è in tutti.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Miei Adorati Figli, sapete quando mi date gioia?
Quando smettete di fare differenze fra coloro che Mi amano in una forma e seguendo una religione, e gli altri che Mi amano in un’altra forma e con un altro nome.
Mi date gioia quando Mi vedete ovunque, e Mi servite col vostro zelo, al meglio delle vostre capacità, in ogni creatura, in ogni parte di Me;
quando rischiarate i giorni cupi delle anime depresse col vostro amore e la vostra presenza; quando nutrite chi ha fame, e non solo di cibo, ma anche chi ha fame di verità e giustizia.
Mi date gioia quando andate a letto sereni perché ciò che andava fatto per il ruolo che svolgete, l’avete fatto al meglio;
quando vi abbracciate con sincero amore; quando perdonate chi vi ha offesi; quando credete fermamente che tutto ciò che vivete ha un senso, ed è sempre e comunque per un bene maggiore, che voi ora non potete vedere, ma che un giorno vi sarà chiaro.
A volte i dolori sono quei cambi di traiettoria che vi impediscono, poi, di cadere in un burrone. Se non fossero intervenuti episodi e accadimenti anche drastici, mai avreste preso un’altra strada e mai avreste avuto la possibilità di un cambiamento che, alla fine, vi porterà alla gioia.
Siate sereni anche quando tutto sembra precipitare, anche quando tutto sembra remare contro di voi. Non esiste qualcosa che vada “ contro”, esiste solo ciò che create , coscientemente o meno, per sperimentare e ricordare chi veramente siete.
Miei Adorati, parti di Me Stesso, vi seguo dall’inizio dei tempi. Siete Me Stesso in miriadi di forme: ecco perché la vostra gioia è la mia gioia ed il vostro dolore è il mio dolore. Datemi l’Ananda (beatitudine) che scaturisce da un cuore puro, da un cuore misericordioso e fresco. Datemi l’entusiasmo che avete nel servire, nel riconoscere i bisogni degli altri e nel vostro saper provvedere. Datemi la semplicità della vostra vita, che non aspira a nient’altro che a Me, che non aspira a nient’altro che a seguire i Miei dettami, che vi giungono alla coscienza. Io Sono la vostra Voce Interiore; nella semplicità della vostra vita potete sentirmi.
Non riempite il tempo di continue e stressanti attività; anche quelle che dichiarate ricreative, in realtà, il più delle volte, non ricreano in voi la pace e la purezza primarie, ma vi complicano ancor più la vita, senza lasciarvi il tempo del silenzio e della calma: l’unico tempo in cui le vostre pile energetiche vengono ricaricate.
Quando mi date gioia?
Quando la smettete di lamentarvi , consapevoli che non sono stati gli altri ad aver scritto la trama della vostra vita; quando anche il più piccolo insetto viene onorato ed amato come Mia espressione; quando smettete di vedere i vostri fratelli animali come cose da comprare, usare, sfruttare e mangiare; quando vi renderete conto che state facendo violenza a voi stessi. Come mai molti di voi si ammalano? Come mai non avete pace e gioia dentro di voi? Vi siete mai chiesti davvero se il vostro comportamento produce dolore a qualcuno? E nel qualcuno ci sono anche gli animali, che hanno un cervello, un sistema nervoso, un corpo emotivo ed un’anima senziente come voi. Come potete pensare siano oggetti inanimati? Si chiamano animali proprio perche dotati di un’anima individuale già ben sviluppata. Vedete quanta tenerezza e solidarietà riescono a manifestare? A volte più degli uomini!
Ecco, Miei Cari, mi date gioia quando siete gioiosi e spensierati e ciò può accadere solo quando la vostra coscienza è serena, quando lasciate andare i vecchi sensi di colpa, che già vi hanno insegnato e non hanno più ragione di essere mantenuti in voi.
Alleggerite, sdrammatizzate, lasciate andare tutti i surplus d’impegno! Lasciate andare ciò che vi toglie il sorriso. Lavorate come offerta a Me; fate tutto sapendo che lo state facendo a Me che sono il vostro Sé, il Motore di tutto.
Danzate come bambini e cantate! Non siate troppo seri, se serietà è sinonimo di tristezza. Siate sempre gioiosi e pieni di entusiasmo anche nell’affrontare i piccoli lavori quotidiani. Tutto ha un gran valore, se vi ponete energia ed attenzione. E’ nella somma dei piccoli grandi gesti che l’anima trova appagamento e ristoro; non occorre essere dei geni o degli eroi. Siate gli eroi di voi stessi, non ponendovi nell’ombra del vizio e delle cattive compagnie. Siate gli eroi di voi stessi, mettendovi in condizione di sentire sgorgare amore e pace dal vostro cuore, rimuovendo ogni tappo, ogni ostacolo, ogni tronco che possa impedirne il flusso.
Mie Adorati, sono felice quando vi prendete cura di voi e degli altri sapendo che tutto ciò che fate lo state facendo a Me.
Dunque, che aspettate? Sbarazzatevi di tutte le abitudine che vi tolgono tempo ed energia e lasciate solo ciò che santifica ogni vostro momento, ponendovi al di sopra dei desideri e delle bassezze che più non vi si addicono.
Cantate, ballate, gioite e ridete! La vostra gioia porta l’acqua fresca sui Miei fiori e così questo giardino terrestre diventa bellissimo!
Vi benedico, perché possiate sempre riconoscere di essere tutti Uno!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
17
2016
-

CON SAI BABA SOTTO LA VERANDA. ANIL KUMAR RACCONTA.

images-114
Buongiorno miei cari!
Oggi condivido con voi alcuni episodi raccontati da Anil Kumar, che è stato traduttore ufficiale dei discorsi di Sai Baba per molti anni.
Anil Kumar ha sempre detto che vuole passare tutta la sua vita a raccontare le meravigliose esperienze che ha vissuto al fianco dell’Avatar per molti anni. E’ un devoto speciale, dotato di umorismo e tanto amore. Vi lascio alle sue parole.

Dovreste aver notato quello studente sikh. Attenzione non ho detto sick (in inglese: ammalato). Se lo studente è “sick” bisogna portarlo all’ospedale! (risate)
E’ uno studente che appartiene alla religione sikh, devoto di Guru Nanak. Quel giorno Swami gli ha chiesto di parlare. I sikh sono dei ragazzotti ben piantati, che mangiano molti farinacei. La maggior parte di essi vive al nord, nell’area vicino alla frontiera, per proteggere la Nazione. Il ragazzo ha detto: “23 anni fa, una signora anziana visitò Prashanti Nilayam con il suo nipotino. Perché? Per ricevere la benedizione di Baba. Che cos’era successo? I medici avevano diagnosticato al bambino un foro nel cuore: c’era quindi bisogno di un urgente intervento chirurgico. Ma anche così non c’era speranza che sopravvivesse. La nonna continuò a pregare Dio: “Swami, devi salvare mio nipote.” Swami diede al bambino della vibhuti (cenere sacra da Lui materializzata), grazie alla quale il piccolo guarì. Poté frequentare normalmente la scuola elementare, le superiori ed anche l’università. Quel bambino sono io”. E così, battendosi il petto, ha continuato: “Ascoltate! Io dichiaro che Guru Nanak e Sai Baba sono Uno!” A questa affermazione è scoppiato un applauso di gioia. Swami ha commentato: “Bel discorso. Mmmm…So che tuo padre è nell’area del Kashmir dove ci sono molti conflitti. Non preoccuparti: Io mi prenderò cura di lui.” Poi, rivolto a noi: “Ehi, voi, pensate che scoppierà una guerra? No, no! Non abbiate paura: non ci sarà proprio alcuna guerra. Sono solo minacce di guerra e non una guerra effettiva. A tuo padre non capiterà niente. Il mese prossimo sarà qui per il darshan di Swami. Non preoccuparti. Sii felice”.
Di preghiere esaudite io ne so qualcosa. Permettetemi, allora, una nota personale. Stavo viaggiando sul treno proveniente da Hyderabad. Come sapete ho l’abitudine di dimenticare il tempo quando inizio a parlare di Bhagavan (Baba). E’ una mia debolezza, ma non posso farci niente. E’ troppo tardi per pentirsi e, comunque, credo non sia nemmeno necessario. Perché? Quando i devoti sono così ansiosi di ascoltare ed io ho così tanto da dire, perché , dopotutto, non dovrei condividere? E così, mentre aspettavo di prendere una coincidenza, il capostazione mi ha detto: “Signor Anil Kumar, ho sentito che questa sera avete tenuto in città un bellissimo discorso. Io, essendo in servizio, non ho potuto assistere. Perchè non venite nel mio ufficio a prendere una tazza di caffè?” Siccome la coincidenza non era ancora arrivata, mi sono goduto quella tazza di caffè. Sennonché l’uomo mi ha chiesto: “Di che cosa avete parlato? Qual era l’argomento?” E’ bastato questo per farmi partire in quarta! (Risate). Ad un certo momento il capostazione ha detto: “signore, credo sia l’ora del vostro treno. Andiamo a vedere.” Siamo andati al binario per scoprire che il treno non solo era già arrivato, ma era anche ripartito! Aveva da poco lasciato la stazione e ancora lo si vedeva da lontano. “Che sciocco – ho pensato – Ho perso il treno! Adesso devo aspettare il prossimo che forse arriverà, forse no.” Questa è la situazione in India. Ci sono rimasto così male! Ho pregato: “ Swami, Ti prego, aiutami. Domattina devo fare lezione.” Per quanto ne so, non è mai successa una cosa del genere. Invece, in quell’occasione, per la prima volta, il treno si è fermato ed ha incominciato a fare marcia indietro! (Risate). Non ho mai visto un treno viaggiare all’indietro, ma quel treno l’ha fatto e si è fermato davanti a me! Quando sono salito è ripartito. Oh Swami! Sei anche capace di far fare marcia indietro ai treni?! Se vi recate alla stazione di Kagipet, vicino ad Hyderabad, se lo ricordano ancora adesso. E’ un miracolo che è stato sulla bocca di tutti.

Swami si è seduto in poltrona con in mano un pacco di lettere. “Prendi questa lettera – mi ha detto – e guarda che cosa c’è dentro.” Ho aperto la busta e ho visto un assegno di 37.500 rupie. Era stato dato a Bhagavan da un ex studente. Era il suo primo stipendio e lo voleva donare a Swami come segno d’amore e gratitudine. Swami ha detto: “Il ragazzo che ha donato questo assegno è qui. Ma non dirò il suo nome perché si sentirebbe imbarazzato e si metterebbe a piangere. Ma ascoltate bene ciò che vi dico: Io non voglio i vostri assegni. Io non voglio i vostri soldi. Non sono queste le cose che desidero da voi. Tutto ciò che voglio è il vostro Amore. Voglio il vostro Amore che, oltretutto, non è una vostra proprietà, ma un dono che Io vi ho fatto al momento della vostra nascita. E’ il Mio dono a voi . Per questo voglio che mi rendiate ciò che vi ho regalato. Ecco tutto.” A questo punto che cosa è successo? Swami ha fatto a pezzi l’assegno. Ha continuato a stracciare, stracciare… Gli ho detto: “Swami, per invalidarlo è sufficiente strapparlo una sola volta. (Risate). Non c’è bisogno che tu lo faccia a pezzi in quel modo.” Swami ridendo mi ha risposto: “E’ per dimostrarvi quanto lo disdegni. Ecco perché tutti questi pezzi.”
Amici miei, qual è La situazione della società ai giorni nostri? Ci sono molti guru che fanno soldi; la maggior parte dei guru, in tutto il mondo, fa discorsi in nome della spiritualità mentre mira ai soldi. Ma esiste un luogo, Prashanti Nilayam, dove esiste Dio, Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, che afferma: “ Non voglio i vostri soldi, ma soltanto il vostro amore.” E’ un fatto davvero unico!
(Tratto da “Perle di saggezza”n. 4 – giugno 2002 . Pubblicato su Mother Sai n. 2 – 2010, pagg.21,22)

Written by amaeguarisci in: Articoli |
Nov
15
2016
-

MESSAGGIO: NON FINIRÒ MAI DI RIPETERVI DI AMARE VOI STESSI COME ESPRESSIONI DELLA DIVINITÀ

images
Buongiorno Anime Sacre!
questo è il messaggio che ho ricevbuto dal Divino Sé. Tanta gioiaa noi tutti!

Miei Figli Adorati, è giunto il momento di ricordarvi che non c’è alcuna separazione fra voi ed il resto del Creato. Ogni cellula, ogni atomo del vostro corpo è collegato al Tutto. Potrete risolvere ogni problema nel Pianeta Terra se vi risveglierete a questa Verità.

Ogni volta che servite un’altra creatura, state facendo ciò a voi stessi. Ogni volta che lenite un dolore ad un vostro fratello, lo state facendo a voi; come ogni volta che offendete e fate violenza con pensieri, parole ed azioni ad un’altra forma divina, la state facendo a voi stessi .
Adorate Me, in forme diverse, adorate Dio come fosse separato da Voi, come fosse qualcosa di estraneo a voi ed alla creazione stessa.
Questa visione separatista vi ha procurato il livello di degrado sociale ed ambientale in cui verso la Terra. Dio non è avulso da voi. Dio è L’Energia Primaria che tutto ha creato, è “Essere, Coscienza e Beatitudine”. Quel Dio che adorate è il Vostro Divino Sé. Sempre Io vi parlo dal profondo del vostro cuore, ma troppo spesso avete perso il contatto con Me, non sentite più questa voce, la confondete con il chiacchiericcio della mente, con il sopruso dei desideri che vi spingono, come marionette, a fare questo e quello, purché siano soddisfatti.
Avendo perso questo contatto non sentite la beatitudine sgorgare da voi.
Siete voi la fontana, la sorgente stessa della gioia , ma la andate cercando all’esterno, come faceva quella vecchina che, avendo perso l’ago in casa e non avendo la luce elettrica, lo andava a cercare in strada sotto al lampione, sperando di trovarlo.
Quanti esempi di ignoranza di voi potrei portarvi! Siete immersi in questo pantano solo perché avete pensato e concepito un Dio estraneo a voi. Così, con questo pensiero, è troppo difficile realizzare in Voi l’unità con la Fonte.
Amori Miei, Tesori.. sì, siete Tesori di un valore inestimabile; siete voi che date il valore alle cose, ma oggi sono le cose possedute a dar valore agli uomini. Quanta stoltezza! Tutto ribaltato!
Siate felici nel ricordo di chi siete veramente: Dio che ha voluto sperimentarsi in infinite forme; forme che sono in tutto l’Universo; forme intelligenti e che sempre più si avvicinano a scoprire l’arcano, il mistero di questo Universo.

Miei Adorati, non finirò mai di ripetervi di amare voi stessi come espressioni della Divinità . Amate quel Principio Sacro che muove il vostro corpo e vi permette di sperimentare, con i sensi, la vita in questa colonia terrestre.
Amatevi, miei cari, solo così riuscirete a vedere il Divino in ogni creatura ed onorarla nel giusto modo.

La Terra sta cambiando; tra poco tutto ritroverà un nuovo equilibrio. Siate pronti e visualizzate già questo mondo d’amore che sempre più persone ora anelano a costruire.
Volate con le ali del servizio, della misericordia, dell’empatia, dell’amore a prescindere da tutto.
Questo è il vostro tappeto magico; questo è il motivo per cui gli angeli vengono raffigurati con le ali: perché sono amore puro in azione.
E voi siete gli stessi angeli che, nell’oblio di voi stessi, avete sperimentato la durezza del senso di separazione.
Tornate a Me, Miei cari! Tornate a fondervi in Me , nella consapevolezza di essere nient’altro che Me, quell’IO SONO da cui tutto è scaturito!
Siete sempre amati e benedetti!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
14
2016
-

MESSAGGIO: SOLO UNA STRADA VI PORTA AL CAMBIAMENTO. QUESTA STRADA SI CHIAMA “AMORE”.

3kthd4gxm4o
Cari amici, anche oggi ho ricevuto un messaggio che condivido con voi.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Incarnazioni dell’Amore, ogni volta che c’è un cambiamento politico, la gente spera in un cambiamento generalizzato del sistema.
Cari Figli Miei, ancora non avete capito che siete tutti voi, tutti insieme, a creare la situazione in cui vivete.
Finché la maggior parte della gente vive nell’oblio della propria Vera Realtà, crede nei fumetti e nei films che i mass-media propongono e questi, poi, diventano la realtà.
Se la maggior parte della gente è nel torpore del sonno, non può pensare di fare la differenza col proprio pensiero e le proprie azioni. I dormienti sempre si affidano ed obbediscono a chi, il più delle volte, è più dormiente di loro; anche perché solo chi è sveglio si accorge se altri dormono. Solo chi ha gli occhi aperti si accorge se altri li hanno aperti. Chi dorme non vede e non si accorge di nulla.

Carissimi, solo una strada vi porta al cambiamento, una sola, non ce ne sono due: questa strada si chiama “Amore”.
Siete scesi per esercitare l’Amore in tutte le sue manifestazioni, per darlo e riceverlo, per sperimentarlo sempre. Tutto il resto della vita è solo un corollario, un modo di poter tenere in vita il corpo per questo unico sublime scopo: imparare ad esercitare sempre l’Amore. Non si vive per lavorare, si lavora per vivere ed amare.
Qui non si parla di debolezza. Qui si parla della Forza più grande che ci sia, quella che rimuove ogni ostacolo!
Quando la maggior parte della gente sarà colma d’amore, saranno al governo solo i saggi , coloro che hanno sperimentato L’amore con la “A” maiuscola nella loro vita; coloro che lo respirano, la mettono in atto , lo soffiano, lo espandono, lo seminano, lo manifestano in ogni momento in tutta la sua bellezza.

Per cambiare la vostra società, incominciate ad accendere quel fuoco meraviglioso che è dentro ognuno di voi; incominciate ad essere luci, magari anche singole candele, o lampioni, o fari. Sapete… in un bosco buio anche una candela fa la differenza!

Più esercitate il vostro diritto- dovere all’amore, più ricordate chi siete; allora la vita diventa meravigliosa, senza più ansie, rabbie, preoccupazioni, dolori, delusioni, ecc.
Sono monotono a ripetervi , di era in era, sempre le stesse cose?… Ma è perché ancora molti non hanno imparato nemmeno “ l’abc”.
Quanta pazienza ha una madre nell’insegnare a camminare e parlare al suo piccino! Quanta pazienza, infinita pazienza ed infinito amore ho verso tutti i Miei Figli che ancora non si sono ridestati dall’illusione di essere corpi separati dal resto!

Siete gocce del Mio Mare. Tutti insieme siete il Mare.
Siete scintille del Mio Sole. Tutti insieme siete il Sole.
Ricordate, questo siete: siete solo Puro Amore.
Questo è ciò che vi sussurra quel Sé che chiamate “Signore”!

Vi benedico affinché sempre più siate consapevoli di essere Me!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
10
2016
-

IL RAGAZZINO E L’ASCETA. UN RACCONTO DI KASTURI DI QUANDO SATHYA SAI BABA AVEVA QUATTORDICI ANNI.

baba da ragazzino

Cari amici, oggi voglio riportare un racconto fatto dal Prof. Kasturi nella Biografia che Sai Baba gli aveva chiesto di scrivere.
Il racconto parla dei giorni successivi alla Rivelazione del giovane Sathya, che allora aveva 14 anni, di essere Sai Baba, lo stesso Sai Baba tanto venerato a Shirdi.
Ecco le parole tratte dal libro : “La vita di Sai Baba” – N. Kasturi – Mother Sai Publications, pagg.86/88.

Fin da quei primi giorni Baba fu impegnato nell’insegnamento spirituale (Upadesha); in realtà, la Sua Vita è un continuo insegnamento.
Un chiaro esempio di ciò è l’Upadesha che Egli impartì allo Swami Digambara ( “vestito d’aria”, cioè nudo), quando venne a Puttaparthi, nel 1941. La città Di Bukkapatnam era tutta in fermento per la visita di questo asceta, un uomo anziano che aveva perso l’uso di entrambe le gambe, aveva eliminato l’abbigliamento, e perciò era guardato dalle masse come un triplice esempio di saggezza. I suoi ammiratori erano ansiosi di vedere le reazioni di Baba messo al confronto con un veterano di molte privazioni. Lo Swami Digambara aveva fatto altresì voto di silenzio, perciò, la curiosità della gente si fece ancora più grande. Il Piccolo Dolce Divino Ragazzo incontrò l’imponente eroe che fu trasportato a Puttaparthi e depositato davanti alla casa del Karnam (casa del capo del villaggio dove Baba si trovava). Baba dette al nudo saggio una grossa asciugamano (!) e qualche consiglio, quale non avrebbe potuto ricevere in nessun altro luogo.
“Se tu hai troncato ogni rapporto con la società, come sta ad indicare la tua nudità, perché non vai in una grotta in qualche foresta, lontano dalla società umana? Perché hai paura? D’Altra parte, se desideri ardentemente avere discepoli, un nome e del cibo, disponibili nelle città e nei paesi, perché ti lasci scambiare per un uomo senza alcun attaccamento?”
Queste furono le parole del giovane Baba e tutti rimasero colpiti per la meraviglia e l’ammirazione. Si vide il Digambara Swami abbassare la cresta, perché evidentemente non era abbastanza sincero da comportarsi all’altezza della sua “nudità” e del “voto di silenzio”! Ma Baba non era sarcastico; no, lungi da ciò. Egli era pronto ad aiutare, a rassicurare , a garantire.
Disse, dando una leggera pacca sulla spalla del menomato:
“Conosco la tua difficoltà. Tu temi di non poter ricevere cibo e riparo isolandoti dalla compagnia degli uomini, vero? Bene, ti assicuro, chiunque invochi il Nome del Signore, ovunque si trovi, riceverà il suo cibo. Me ne occuperò Io. Tu potrai trovarti sul più alto degli Himalaya o nella più folta foresta, Io ti darò regolarmente il cibo. Ma se tu non hai quella fede e quel coraggio, puoi meditare su di Lui anche qui: allora non andare in giro nudo e non dare a questa gente tutto questo fastidio di doverti portare da un luogo all’altro.”
Che grande insegnamento! Se solo la gente ne afferrasse il significato! Quella fu la voce autentica, soltanto un Avatar poteva dare quella assicurazione.
E su questo punto è opportuno accennare qui che tale assicurazione viene data anche oggi da Baba a tutti i Sadhaka, gli aspiranti al progresso spirituale.
Tre anni fa, quando Swami Satcidananda lo incontrò, Baba gli disse di coltivare la sua competenza yogica e di non sprecarla nelle molteplici attività come segretario di una associazione e , battendo affettuosamente sulle spalle del settantenne samnyasi (rinunciante), Egli aggiunse:
“Le tue conquiste yogiche penetreranno esse stesse la roccia della grotta dove tu stai seduto e saranno di buon auspicio per il mondo. Vattene in qualche luogo solitario dell’Himalaya; Io ti fornirò cibo e riparo ovunque tu sia.”
La stessa autentica Voce, la voce dell’Avatar, venuto per guidare e proteggere tutti i sadhaka di qualunque religione, razza e regione!

Written by amaeguarisci in: Articoli |
Nov
08
2016
-

SAI BABA CI PARLA DEL COMPITO DELL’AVATAR E DELLA NOSTRA GRANDE OCCASIONE AD ESSERE SUOI CONTEMPORANEI

baba_smile

Cari amici, oggi voglio riportare alcuni stralci di discorsi di Bhagawan Sathya Sai Baba tratti dal libro: “Sri Sathya Sai Gita – Tutto sulla spiritualità in domande e risposte” (Mother Sai Publications – pagine: 340/344).
Sai Baba ci ha sempre detto: “ Io sono Dio; anche tu sei Dio. La differenza fra me e te, è che Io ne sono completamente consapevole, tu ancora no”.
Come sono importanti gli insegnamenti di Colui che si fa carne di era in era per aiutarci a ritornare alla piena consapevolezza di questa meravigliosa Realta!
Chi non ha avuto la Grazia di poter conoscere personalmente Bhagavan Sathya Sai Baba, sia felice nel sapere che Egli è sceso in tre incarnazioni successive. Era Sai Baba di Shirdi; lasciò il corpo nel 1918 e si reincarnò come Sathya Sai Baba il 23.11.1926. Ora farà la Sua apparizione come Prema Sai Baba, del quale ha già materializzato alcune immagini.
C’è chi dice sia già nato… in ogni caso aspettiamo con gioia la Sua apparizione pubblica, forse quando sarà un ragazzo come ha fatto Sathya Sai Baba. In quel momento dichiarerà e dimostrerà di essere lo Stesso Sai Avatar venuto in questo momento delicato dell’umanità, per traghettarci nell’Era dell’Oro e scongiurare la distruzione termonucleare del Pianeta.
Gloria a Colui che , di era in era, scende fra noi per Infinito Amore!
Vi lascio alle Sue parole.

Qual è l’obiettivo di questo Avatar Sai?
Risposta: In ogni yuga (era) Dio si è incarnato come Avatar per qualche compito particolare. Questa Incarnazione differisce in questo. Essa si è incarnata per affrontare crisi che coinvolgono e scuotono il mondo intero. L’immoralità ha indossato i panni della moralità e alletta l’uomo gettandolo nel pantano del peccato. La Verità è additata come una trappola, la giustizia è ridicolizzata, i santi vengono tormentati come fossero nemici sociali. Questa Incarnazione è quindi scesa per sostenere la Verità e sopprimere la menzogna. (Sathya Sai Speaks Vol.8, pag.175)

Come mai molte persone non riescono a comprendere la realtà degli Avatar?
Risposta: In verità non riuscirete a comprendere l a Mia Realtà né oggi e neanche fra mille anni di severe penitenze o fervida ricerca; neanche se si unisse allo sforzo l’umanità intera.
Fra breve, però, diverrete consapevoli della Beatitudine che il Principio Divino farà discendere, quel Principio Divino che si è incarnato in questo corpo e ha assunto questo sacro Nome. La vostra buona fortuna vi ha munito di questa opportunità, che è superiore a quella avuta dagli anacoreti, dai monaci, dai saggi, dai santi e addirittura da personalità che incarnarono aspetti della Gloria Divina! (SSS Vol. 8, P 99)

Si può comprendere con l’immaginazione la realtà di Bhagawan Sri Sathya Sai Baba?
Risposta: Questa è una forma umana nella quale è manifesta ogni Entità Divina, ogni Principio Divino… in altre parole tutti i nomi e le forme che l’uomo ha attribuito a Dio.
Non lasciatevi fuorviare dal dubbio. Se installerete sull’altare del vostro cuore una solida fede nella mia realtà, potrete conseguirne la visione. Voi però oscillate come il pendolo di un orologio. Così facendo non riuscirete mai a comprendere la Verità e a conseguire la beatitudine.
Siete molto fortunati ad avere la possibilità di sperimentare la beatitudine della visione della Forma che comprende tutte le forme di Dio in questa vita stessa, ora. (SSS Vol. 8, P 99-100)

E’ compito dell’Avatar liberare solo quelle anime che sono pronte per la salvezza?
Risposta: L’aereo deve atterrare in un determinato luogo per permettere a coloro che hanno comprato il biglietto, e che quindi se lo meritano, d’imbarcarsi. Analogamente , il Signore è sceso sulla terra affinché coloro che si sono garantiti il diritto alla liberazione possano essere salvati. Accidentalmente, capita che anche altri conoscano il Signore, la Sua Grazia, i modi per guadagnarla e la gioia della liberazione. (SSS Vol. 3, P 30)

Swami, quale consiglio dai ai devoti che si affollano a Prashanti Nilayam spinti da mille motivi e bisogni diversi, da inclinazioni spirituali o da amore e riverenza per questa Forma Divina?
Risposta: Non indugiate più; afferrate questa opportunità unica mentre ancora potete. Chiedetemi il Sadhana (Disciplina spirituale) che dovete intraprendere per la vostra liberazione e incominciate a praticarlo da oggi stesso. In seguito, potrebbe risultare difficile avvicinarmi e parlarmi. Le persone continueranno a venire da Me a fiumi infiniti e potreste avere il mio Darshan a chilometri di distanza! Questo principio è destinato a crescere come un Vishwa-vriksha, un albero di proporzioni mondiali, che dona riparo a tutti. Esso è sceso in questa forma per questo fine e non conosce incertezze né esitazioni. Il mio nome è Sathya, Verità. In mio insegnamento è Verità. Io sono la Verità. (SSS Vol. 8, P 157)

Come può un devoto beneficiare di questo Yuga Avatar?
Risposta: Sfruttate l’opportunità dell’associazione con me più che potete e sforzatevi il più velocemente possibile e al meglio delle vostre forze di seguire le direttive che vi ho dato. Ubbidire alle mie istruzioni è sufficiente; ciò vi conferirà maggiori vantaggi del più rigoroso ascetismo. Praticate Sathya (Verità), Dharma (rettitudine), Shanti (pace) e Prema (amore), che mi sono care. Decidete di tenere questi ideali sempre di fronte a voi, in tutti i vostri pensieri, parole e azioni. Ciò potrà conferirvi il sommo bene dell’unione con la Sostanza Suprema della Divinità. (SSS Vol. 8, P 101)

Come mai è così difficile comprendere la Realtà Divina presente in questo Principio di Sai?
Risposta: Dal momento che cammino in mezzo a voi, mangio come voi e parlo come voi, siete ottenebrati dalla convinzione che Io sia un comune mortale. State attenti a questo errore. Io contribuisco a confondervi cantando, discorrendo e intrattenendomi in attività con voi, ma in qualunque momento la mia Divinità vi può essere rivelata. Dovete essere pronti e preparati per quella occasione. Poiché la Divinità è rinchiusa in forma Umana, dovete sforzarvi di assoggettare Maya (illusione) che la cela ai vostri occhi. (SSS Vol. 8, P 99)

Come si scorge un barlume della Verità di Sai?
Risposta: Per quel che mi riguarda, alcuni hanno scorto un barlume della Verità mentre altri non sono riusciti a vedere neanche quello. Io, comunque, riverso il mio amore su tutti indistintamente. Io né rivelo, né nego; siete voi che dovete scoprire, decidere e trarre Ananda (beatitudine) indagando nel profondo. Come può una formica calcolare la profondità dell’oceano? Come fa un uomo che è a terra descrivere le sembianze di un pilota di un aereo in volo? Fintanto che non ascendete alle “vette” seguendo determinate discipline, non potrete sperimentare Dio. (SSS Vol. 5, P 238)

Written by amaeguarisci in: Articoli |
Nov
07
2016
-

MESSAGGIO: FORSE UNA MADRE DAREBBE AL FIGLIO UN VELENO, ANCHE SE RINCHIUSO IN UNA CARAMELLA?

2014-02-17 15.08.27 (2)
Buongiorno, cari amici!
questo il messaggio che ho ricevuto oggi dal Divino Sè.
Tanta gioia a tutti, sempre!

Miei Adorati Figli, ogni volta che vi sentite tristi perché una cosa non ha avuto l’esito che vi aspettavate, fermatevi un attimo a pensare: siete sicuri che sarebbe stato per voi un bene? Siete sicuri che da quella cosa non sarebbero arrivate più tristezze, più complicazioni, più guai?
Voi pregate per ottenere questo e quello, ma la Grazia Divina sa cosa è meglio per voi. Forse una Madre darebbe al figlio un veleno , anche se rinchiuso in una caramella?.. . Ecco, Miei Cari, voi vedete la caramella che desiderate , ma non sapete che a volte racchiude per voi un veleno.
Sappiatevi accontentare di ciò che avete, sappiate essere grati per ogni piccola e grande cosa che ricevete dalla vita. Tutto scorre in una perfezione a voi ignota; come i corsi d’acqua sotterranei hanno la loro meta, anche dentro di voi tutto scorre per arrivare dove dovete giungere.
Siate felici sempre, anche se le cose sembrano andar male! Siate felici sempre perché c’è sempre in atto il vostro piano Divino, adatto a voi. Solo Io conosco il vostro passato ed il vostro futuro; solo Io conosco i semi che avete messo nel terreno della vostra vita. A volte, con la Mia Grazia, disseppellisco i semi di piante velenose per voi. E’con la vostra ascesi, il vostro sforzo, il vostro amore liquido e scorrevole, che riuscite a conquistare la Grazia Salvifica, la Grazia che fa da gomma da cancellare per il disegno iniziale e correggerlo.
Siate sempre collegati con il pensiero ed il sentimento a Me. Vedetemi ovunque, in ogni persona, anche la meno gradevole. Vedetemi negli animali, nelle piante nei sassi, nel vento. Fatevi accarezzare da Me , illuminare, scaldare! Ovunque sono Io … non potete mai sfuggirmi o fare qualcosa di nascosto; quindi siate sempre consapevoli di Me in voi, della Mia Presenza e del Mio aiuto.
Io sono lo schermo del cinema dove voi mettete in scena le vostre rappresentazioni. Io conosco ogni vostra rappresentazione, ogni gesto, ogni moto, ogni pensiero di tutte le mie innumerevoli comparse.
Miei cari lasciatevi andare, non fate resistenza alla vita, agli avvenimenti! Lasciatevi trasportare, sicuri che il fiume vi porterà al Mare.
Vi benedico affinché possiate avere la fede e l’abbandono necessari per avere sempre e comunque il sorriso.

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Nov
04
2016
-

MESSAGGIO: COME POSSO RIEMPIRE IL VOSTRO CALICE SE E’ GIA’ PIENO DI OGNI SORTA DI BEVANDA?

med1
Buongiorno a tutti voi, cari amici!
Condivido anche oggi le parole che sono fluite dal Divino Sè, per me, per voi, per chi vorrà leggerle.
Siete, come sempre, nel mio abbraccio!

Incarnazioni del Divino Amore, questo sempre siete, anche quando vi sentite poco bravi, indegni, con i sensi dei colpa. Il vostro ego… è sempre lui che cerca di sviarvi dalla strada maestra, quella del ricordo di voi. L’ego sa che dovrebbe mettersi in un cantuccio e tacere, allora vi boicotta in mille modi; anche sminuendo la vostra sacralità, anche facendovi sentire miseri, peccatori, insignificanti agli occhi di Dio. Ma chi è Dio? Non c’è nulla che non alberghi Dio. Non c’è un atomo che non sia parte di Dio, e voi tutti siete la Mia Meraviglia, la Mia Storia Meravigliosa che si dipana in innumerevoli film , a volte drammatici, a volte a lieto fine… no… il lieto fine è sempre garantito, ma voi ci annegate nella vostra rappresentazione, perché avete dimenticato che siete tutti Me.
Cerco di Farmi comprendere da voi, cerco di darvi messaggi in modi diversi: sogni, coincidenze, messaggi da un libro, un film, un amico , una persona che passa per strada. Cerco di far sentire la Mia voce dentro di voi. E’ solo la vostra innata pigrizia a non permettervi di tenere chiaro lo schermo della mente con i modi che, da sempre, vi ho insegnato. Tutti gli esercizi spirituali sono nati per tenere sgombro il palcoscenico mentale da tutte le miriadi di comparse che vedete in giro, da tutti i pensieri ossessivi che continuate a mantenere in voi.
Prendetevi i vostri momenti di relax, durante i quali potete svuotare le tasche da tutti gli attaccamenti materiali, e la mente da tutte le convinzioni, le abitudini… le vostre sacrosante abitudini mentali che per voi sono verità. Svuotate tutto! Come posso Io riempire il vostro calice, se è già pieno di ogni sorta di bevanda? Come posso Io riempirlo di Nettare Divino, se prima non lo svuotate?
Quell’ego che vi è servito finora per vivere in terza dimensione, è diventato troppo invadente e pretende di comandarvi a bacchetta. Non permettetegli di essere il vostro comandante! Che sia sempre Io, l’Atma, il vostro Divino Sé, ad avere le redini, a dettarvi le regole del gioco!
Tesori Miei, siete a volte cocciuti come muli nel voler ripetere gli stessi errori. A volte uso mezzi che definite strani per comunicare con chi non vuole più sentire, con chi ha troppo cerume nelle orecchie: Il cerume della presunzione di non aver nulla da imparare da nessuno.
Miei cari, tutta la vita è un libro, tutta la natura è un insegnante per voi. Ogni persona, anche la più semplice, umile, sofferente, anche la più pazza può tanto insegnarvi!
Io uso sempre i Miei strumenti per far giungere le mie parole a chi è giusto che possa sentire, a chi è pronto, a chi ha deciso di mettersi in ascolto.
Miei cari, purificate la vostra mente, gettate semi d’amore ovunque! Guardate tutto con gli occhi dell’amore, e sempre più sentirete forte e chiara la Mia voce in voi, la Mia voce che vi guida da sempre!
Ripetete il Santo Nome di Dio, quello a voi più caro, e sempre più il vostro schermo mentale si ripulirà fino a tornare alla sua natura primordiale, alla sua purezza originaria.
Vi benedico , perché possiate raggiungere presto questa meravigliosa condizione!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes