Crea sito
Oct
29
2015
-

COS’E’ LA VERITA’?

UOMO DIVINO
Cari amici, cos’è la Verità? E’ ciò che non muta mai col passare del tempo e delle condizioni. Non è verità il corpo, che muta continuamente, né la mente che salta di qua e di là. La verità è l’Atma immortale, ciò che non è mai nato e mai morirà; e’ l’Uno dal quale tutto è nato, che ha preso infinite forme per questa meravigliosa rappresentazione chiamata Universo. La Verità è quindi Dio Stesso. Tutto il resto è relativo, in continua trasformazione. Il tempo disgrega tutti gli elementi fisici, ma Colui che è oltre il tempo e lo spazio è la Coscienza Pura, ciò che dice: “Io”.
La verità percepita dai sensi è molto illusoria; due persone diverse descrivono una scena o un paesaggio, in modo completamente diverso, anche se entrambe vedono bene.
Ognuno ha la propria finestra, dalla quale vede il mondo.
Allora quando siamo nella verità? Quando non ci identifichiamo con il nostro corpo, con le nostre emozioni ed i nostri pensieri; quando vediamo l’Unità nella molteplicità; quando amiamo e serviamo gli altri nella consapevolezza che lo stiamo facendo a noi stessi; quando tutto ciò che facciamo è motivato dal desiderio di apportare valore e benessere al Tutto; quando la compassione (patire con) ci porta a far di tutto per alleviare le sofferenze altrui, sentendo che le sofferenze altrui sono in realtà le nostre stesse sofferenze;
quando osserviamo senza criticare, senza giudicare, sapendo che dietro ad ogni azione e comportamento c’è un disegno che solo in un secondo momento ci sarà concesso di conoscere.
C’è una perfezione in tutto l’Universo che è governato da leggi naturali atte a riportare equilibrio in ogni campo, in ogni situazione. La fiducia nella perfezione del Piano Divino è ciò che ci mantiene in uno stato di imperturbabile calma ed abbandono.
Una persona che vive nella Verità è quindi una persona che è sempre consapevole della propria natura Divina. Saggio non è colui che ha letto e studiato tanti libri, ma colui che ha la grazia di percepire di essere un tutt’Uno col Tutto. Spesso la cultura divide ancor più, anziché unire.
Sai Baba porta l’esempio delle gopi (le pastorelle innamorate di Krisna), che in altre vite erano state grandi rishi (studiosi) che conoscevano tutti i Veda, ma non erano riuscite a fare l’ultimo balzo: quello della realizzazione del Sé; per questo motivo decisero di nascere vicino a krisna, come pastorelle semplici ed analfabete per poter aprire totalmente il cuore con la Pura Devozione . Le gopi vedevano krisna dappertutto, in ogni ape, in ogni filo d’erba; percepivano la Sua Onnipresenza, ed in ogni cosa Lo servivano ed adoravano.
Cari amici è il Puro Amore ciò che ci porta a sperimentare la Verità!
“L’AMORE E’ DIO, LA VERITA’ E’ DIO”
Sathya Sai Baba

Written by amaeguarisci in: Articoli |
Oct
15
2015
2

IL BELLO DELLA VITA

images-1
Cari amici, la vita è un’avventura, a volte davvero pazzesca.
Come un film dalla trama intricata: a volte gioioso, a volte triste, a volte terrificante.
Eppure la parte più profonda di noi, il nostro stesso Sé è il regista di questa rappresentazione; non serve , quindi, incolpare niente e nessuno. Siamo tutti esseri di luce, scesi sul Pianeta Terra per sperimentare, per crescere in consapevolezza, a volte anche solo per aiutare. In ogni modo dall’altra dimensione abbiamo scelto questo, l’abbiamo voluto e desiderato. E’, quindi, tanto preziosa questa nostra vita! E più le prove incalzano, più sono difficili, e più stiamo ottenendo “la laurea”.
Diceva Paramahansa Yogananda: “Una vita senza problemi è una vita inutile”.
E’ come dire: “Voglio partecipare al gioco del salto agli ostacoli, ma non voglio ostacoli”.
Cari amici, abbiamo tutte le forze per superare le nostre prove. Dio (il nostro Divino Sé) non dà una prova più grande di quella che possiamo superare.
Affidiamoci a Lui, sdrammatizziamo, semplifichiamo, accettiamo… e tutto si ridimensiona, tutto diventa meno pesante.
Il problema è che ci identifichiamo troppo con la parte. Se in un film l’attore che impersonifica un ammalato, o un povero mendicante, dimentica di essere solo un attore, viene preso dall’angoscia e non riesce nemmeno a svolgere la sua parte.
Invece si ricorda che sta recitando, che la sua parte vera sta benissimo, e che resta imperturbata, anche con le onde alte in superficie, e così dà vita al suo bel film, dà il meglio di sé ed il film diventa emozionante.
Non vediamo spesso il bello della vita: in un piatto di riso vogliamo vedere solo i pochi chicchi neri, ma i bianchi sono sempre di più!
“Non lasciatevi andare, figli miei, sapete quanto vi amo|! Sono sempre qui, al vostro fianco e dentro di voi. Vi guido passo passo, ma state calmi per ascoltare la mia voce. Non correte, non agitatevi… così non la sentite!
Siete meravigliosi, sempre! Ma non vi amate, vi disprezzate, vi sminuite, vi bastonate da soli. Non sono Io a farvi del male: sempre vi amo, sempre!
Abbandonatevi a Me, abbiate fiducia in Me, sono il vostro Maestro Interiore, e, di era in era, prendo anche un corpo umano per farmi sentire meglio.
Avete disprezzato la devozione, ma non c’è nulla di più potente dell’Amore puro per Dio! Perché è amore verso voi stessi, è amore verso il Divino che permea ogni corpo.
Avete elucubrato troppo, usato troppo il cervello e troppo poco il cuore. Dov’è andata a finire la connessione?… Mi sentite?
Per questo a volte vi parlo con la scrittura, con un libro, con un amico, con un sogno, con un’intuizione. Siate vigili, con le antenne alzate: vi parlo sempre, e spesso non sentite. La vostra stazione radio è sintonizzata sul mondo materiale soltanto, pieno di pesantezza e guai.. come fate a sentirmi? Alzate le vibrazioni, collegatevi col vostro Motore Interiore, che vibra come gli angeli degli alti cieli. Troppo lavoro fisico, poco lavoro interiore.. così vi perdete, così depauperate le vostre energie divine.
Abbraccaitevi, amatevi, aiutatevi, servitevi.. così lo fate a voi stessi e a Me, che dimoro in ognuno di voi. Se volete star bene, fate qualcosa per far star bene gli altri; se volete essere accolti ed amati, accogliete ed amate; se volete guarire, pensate al benessere di chi vi sta intorno.. ed automaticamente Io mi prendo cura del vostro, perché Io risiedo in voi, quanto in coloro che aiutate.
Non piangetevi addosso.. se anche state male, pensate che è una nuvola di passaggio, che il vostro cielo è sempre blu.
Amori miei, scherzate di più! L’autoironia è una buona medicina, ridete , scherzate, sdrammatizzate, alleggerite! Siete più leggeri dell’etere, siete la causa prima di tutto questo universo, Io sono voi e voi siete Me, ma l’avete dimenticato.
Con la gioia mi raggiungete, non col vittimismo, non con la paura. Siate fermi e sicuri di essere nel mio abbraccio.. e nulla vi toccherà!
Andate liberi , a testa alta, sicuri di farcela.
Siete splendidi così come siete, Io vi amo sempre così come siete, perché non lo fate anche voi?
Che ci sto a fare Io, se non mi considerate?
Figlio mio, amami nella Forma Divina a te più cara; sono sempre io che rispondo dal tuo cuore.”
Cari amici, questo pezzo messo fra le virgolette, mi è venuto così veloce e forte che non ho voluto modificarlo. Prendetelo così com’è…le mie mani scrivevano, ma la mia mente neppure sapeva cosa stessi scrivendo.
Con queste parole , abbraccio tutti voi, che siete me stessa in altre forme!

Written by amaeguarisci in: Articoli |
Oct
05
2015
-

SAI BABA: INCARNAZIONE DELL’AMORE

IMG_11861813487294

Cari fratelli, chi ha avuto la Grazia di conoscere Sathya Sai Baba, sa che il Suo più grande miracolo è stato il Suo Divino Amore. Con il Suo esempio ha cambiato il cuore di milioni di persone.

Persone dedite ai piaceri fisici, al gioco, al lusso; persone che conducevano una vita basata sull’apparire, anziché sull’essere, si sono trasformate in ricercatori della verità, in servitori dei più umili, in anime meravigliose al servizio dei più bisognosi.

Non è forse questo il Suo più grande miracolo?

Purtroppo le Incarnazioni Divine sono sempre state oggetto di calunnie ed attacchi, ma il loro amore non è mai venuto meno, nemmeno verso questi loro figli che hanno trovato gioia nel calunniare il Signore.

Voglio riportare qui alcune Sue preziose parole.

Siete tutti nel mio abbraccio!

“Riempi ogni tua parola d’amore, riempi ogni tuo gesto d’amore. La parola che esce dalla lingua non deve conficcarsi come un coltello, né trafiggere come una freccia, né colpire come un martello. Dev’essere una fonte di dolce nettare, un consiglio di saggezza vedica che conforta, un morbido sentiero di fiori. Deve donare gioia e pace.”

“Il motivo per cui un Avatar scende sulla terra, si chiami Rama o Kurma, è l’amore. Ogni incarnazione Divina viene per insegnare l’amore agli uomini. Vi affliggono tanti mali perché siete egoisti e non sapete amare. Abituatevi al sacrificio, imparate ad amare, altrimenti avrete solo guai. Un uomo senza amore è un cadavere che cammina. La Divinità dell’uomo può emergere solo dal sacrificio. Ricordate che l’amore è la sola ricompensa dell’amore, l’amore è testimone dell’amore. L’amore è un sentimento completo, ampio, espansivo, attivo, senza incertezze, senza egoismi, senza paure: e gli Avatar vengono sulla terra per insegnare agli uomini questo amore di natura divina.”

“Sviluppate dovunque l’amore per l’uomo, perché questa è anche la mia missione, la mia volontà. Sono venuto per seminare l’amore in ogni cuore umano. Il Signore è amore e questo amore è Dio.

La mia vita è il mio messaggio e il mio messaggio è amore. Ciò spiega perché vi siete raccolti qui a centinaia di migliaia.”

“Non cercate le colpe negli altri, cercate piuttosto le vostre. Io vi consiglio di imprimere nel cuore queste tre idee:

1) Non dimenticate Dio.

2) Non credete nel mondo intorno a voi.

3) Non temete la morte.

Voi siete lo Spirito Immortale, che non conosce paura. Io vi ordino di bandire dal cuore due idee:

1) Dimenticate l’offesa che vi hanno fatto.

2) Dimenticate il bene che avete fatto agli altri.

Sviluppate l’amore, amate tutte le religioni e tutte le nazioni! Io vi benedico e vi chiedo di promuovere l’amore, la simpatia e la compassione verso tutti gli esseri.

Dio è presente in ognuno di loro ed è vostro dovere onorarlo in tutti.”

“L’amore è il mio più alto miracolo. L’amore può darvi l’affetto di tutto il genere umano. L’amore non tollererà nessuno scopo o approccio egoistico. L’amore è Dio. Vivete nell’amore. Allora tutto è giusto, tutto può essere bene. Espandete il vostro cuore, in modo che possa contenere tutti. Non comprimetelo in uno strumento di amore limitato.”

“Se chiudo la porta ai peccatori, a chi è caduto e ai rinnegati, dove altro potranno andare? Io non scarto nessuno, non è nella mia natura fare questo. Non temete: io sono vostro e voi siete miei.”

“Chiunque avrà detto: – Signore, sono tuo! – io lo proteggerò per sempre, anche se mi abbandonerà e mi rinnegherà.

Per quanto mi riguarda io faccio piovere più benedizioni su coloro che mi disprezzano, che su coloro che mi venerano e mi adorano. Riguardo a quelli che diffondono bugie su di me, da essi derivo gioia. Sono felice di essere la causa della loro esultanza e gioia.”

“Conoscermi fa parte del vostro destino. Ciascuno di voi deve essere salvato. Dovete sfuggire a questa trappola quando vi si presenta l’opportunità. Non rinuncerò a voi, neanche se voi mi abbandonate, perché non è da me abbandonare coloro che mi rifiutano. Sono venuto per tutti. Coloro che devieranno torneranno a me, non dubitate. Li richiamerò a me. Vi benedico affinché possiate ottenere la divina visione in questa stessa vita, con questo stesso corpo.”

“In Sai non vi è traccia di egoismo, Sai non ha ragioni, Sai segue ciò che è stato stabilito per una vita umana. Se ridicolizzato o criticato, Sai continuerà ad amare. Anche se Sai è dimenticato, Egli non dimentica!”

“L’amore di Dio e l’amore umano sono due cose che non possono essere paragonate. Il vostro amore è motivato dall’egoismo e dipende da una ragione o da un’altra, ed è quindi un amore piccolo. L’amore di Swami è un amore altruistico che non ha ragione né causa ed è infinito. Seguitelo ed esso crescerà e non diminuirà mai! Con esso io vi nutro. Io non vi chiedo nulla, non reco offesa né ferisco mai alcuno. Io spero e vi benedico affinché nella vita possiate diventare l’incarnazione di un tale amore puro e immacolato e i messaggeri di così sacri ed alti ideali!”

“Il Signore è tutto amore. Egli non ha odio. Una volta a Shirdi venne un certo Dr. Pillay che soffriva molto. Pregò Shirdi Sai Baba (la precedente incarnazione di Sathya Sai Baba che lasciò il corpo nel 1918) di concedergli dieci nascite per suddividere quella pena e soffrire un po’ in ciascuna vita, in modo da pagare così il suo debito karmico. Pagarlo in una sola volta era troppo duro! Prima dell’incontro il Dr. Pillay fu informato da Kakasaheb, un devoto di Shirdi Baba, che non appena fosse stato al cospetto di Baba avrebbe dovuto gettarsi ai suoi piedi. Quando lo fece, Baba trasferì su se stesso la sofferenza di quello. Per dieci minuti Baba soffrì, ogni minuto per per tutte le vite che quell’uomo avrebbe dovuto vivere e sollevò così il Dr. Pillay dal suo obbligo. Baba tornò alla normalità non appena i dieci minuti furono trascorsi.”

“Se proprio dovete darmi un appellativo, non sbaglierete se mi chiamerete Premaswarupa (incarnazione dell’Amore)”.

“Amore! Amore! Amore! Io vi amo e vi chiedo di amare. La mia più grande ricchezza è l’amore. La gente continua a descrivere i miei miracoli nei termini di . Ma nessuno di tali miracoli è grande: il mio amore in verità è il miracolo più grande. Tutti dovrebbero condividere questo amore. Solo allora questi due amori si fondono insieme e divengono un unico divino amore.”

INCOMINCIA IL GIORNO CON AMORE.

VIVI IL GIORNO CON AMORE.

RIEMPI IL GIORNO D’AMORE.

TRASCORRI IL GIORNO NELL’AMORE.

CONCLUDI IL GIORNO CON AMORE.

QUESTA E’ LA STRADA CHE CONDUCE A DIO.

Baba

Parole di Sathya Sai Baba da suoi discorsi, tratte dal libro: “Al di là della mente” di Paola Stefanini ,Edizioni Milesi – Pagg.148/155, 159 e 163.

Written by amaeguarisci in: Articoli |

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes