Crea sito
Jun
21
2018
1

MESSAGGIO: AVETE UNA SOLA OPZIONE PER ESSERE FELICI, PER VIVERE AL MEGLIO: STARE NEL MOMENTO PRESENTE E VIVERLO CON TUTTA LA GIOIA, L’AMORE ED IL SORRISO DI CUI SIETE CAPACI

240_F_51602867_1AtNCylDr80DOuKRablSf9Rzicc8JhTB
Buongiorno a tutti! Condivido con voi il messaggio che ho ricevuto oggi dal mio Divino Sè.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Andate avanti Miei Cari, senza voltarvi indietro! Ciò che è stato è stato. Il passato se n’è andato. A che serve pensarci e ripensarci?
Avete fatto del vostro meglio; e se oggi qualcosa cambiereste delle vostre scelte del passato, sappiate che invece sono state sempre perfette per voi per lo stato di coscienza che avevate in quel momento. I sensi di colpa non servono; serve accorgersi di ciò che non vi ha portato gioia. Tutto è stato esperienza di vita che vi ha portati alla comprensione di oggi.
Ogni esperienza vissuta, ogni cosa, ogni relazione vi ha lasciati un tesoro: il tesoro della comprensione di certi meccanismi, di certe sfumature della vostra mente, del vostro bagaglio interiore, di ciò che nel vostro profondo si cela.
Miei Adorati Figli, la vita è ora, solo ora. Pensare sempre al futuro vi porta ansia e paura. Pensare al passato vi porta tristezza, o nostalgia, o rabbia, o rimpianti; a che vi giova?
Allora avete una sola opzione per essere felici, per vivere al meglio: stare nel momento presente e viverlo con tutta la gioia, l’amore ed il sorriso di cui siete capaci. Questo modo di fare è anche la migliore assicurazione per un futuro soddisfacente.
Sapete, Miei Cari, che più vi lamentate, più fate le vittime e più ricreate situazioni per cui lamentarvi ancora. Lasciate andare queste deleterie abitudini del passato!
Ora decidete, sì, decidete con un atto di volontà, con la vostra Volontà Divina, di vivere al meglio ogni attimo presente. Il solo deciderlo vi aiuterà molto nel metterlo in atto.
Siate così determinati e riscoprirete la vostra potenza. Siate sempre in quell’amorevole abbraccio del mondo che vi porterà a ricevere abbracci. Siate in quell’amorevole accettazione, che vi porterà ad essere sempre più accettati.
Attenti, però, ai pensieri inconsci: se pensate di non valere abbastanza, di essere scartati, non accolti, questi sono i messaggi che riceveranno gli altri di voi, e cercheranno di adeguarsi a questi, sempre inconsciamente; vi lasceranno da soli, non vi accoglieranno, perché questo è il modello che lanciate nell’etere.
Pensate il più possibile a tutte le cose belle che vorreste; siate tutte le cose belle che vorreste…allora ciò avrete, ciò creerete nuovamente.
Non potete lamentarvi di essere poveri se dentro di voi continuate a ripetervi che siete senza soldi, che vi manca questo o quello.
Sentitevi nell’abbondanza, sentitevi, ricchi! Un giorno questo vostro sentire profondo prenderà forma materiale. Sempre la materia si adegua ai pensieri profondi, al sentire profondo, al programma profondo di ognuno.
Siate i programmatori di meraviglie, di serenità, di amicizia di amore, di empatia, di unione! Siate tutto questo nei vostri pensieri e sentimenti, e tutto questo spargerete intorno a voi; e tutto ciò che spargerete, come semi, vi tornerà indietro come abbondante raccolto.
Siate fiduciosi nella vita, beneditela sempre! Perché, se volete, se ci credete, il meglio deve ancora arrivare.
Vi benedico Miei Adorati; ricordate che siete tutti me: quell’IO SONO che ovunque è.

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Jun
18
2018
-

CONDIVIDO CON VOI ALCUNE RIFLESSIONI SULLA PAURA DELLA MORTE

vita-morte-premorte-coscienza-crescitaspirituale
Carissimi amici, oggi voglio condividere con voi alcune riflessioni sulla paura della morte.
Tanti anni fa, quando stavo molto male e mi sentivo vicino alla morte, chiesi al mio amico Angelo Franchina, meraviglioso medico olistico: “E se sento che sto morendo, cosa faccio?”
Egli mi rispose: “ Niente, muori!”
In un attimo mi si schiuse un mondo interiore, un mondo che forse era collegato al ricordo di innumerevoli morti nel piano fisico e che mi tranquillizzavano, in quanto mi ricordavano che io non ero mai morta, e mai morirò. Avrei cambiato un’altra volta l’abito fisico, questo “scafandro” che abbiamo in equipaggio per scendere in terza dimensione, ma io avrei sempre vissuto, come da sempre succedeva.
La morte, di cui tutti parlano con paura, di cui moltissimi non vogliono nemmeno parlare, non mi faceva più paura. Ma qual’era la vera paura che poteva rimanere? Quella forse di non riuscire a concludere ciò che, come anima, mi ero prefissata di concludere? Il fatto di lasciare qualcosa a metà, in sospeso? A livello mentale credo di sì, mi rimaneva questa paura; ma poi, nell’andare ancora più in profondità, oltre la logica, percepivo che nulla sarebbe avvenuto, se non nella perfezione di un Piano Divino che io stessa, il mio Divino Sé, aveva scelto.
Se fossi andata in altre dimensioni in un momento che la mente avesse ritenuto inopportuno, sicuramente quello, invece, sarebbe stato il momento giusto per un Piano Divino che contempla il bene maggiore.
Forse le persone intorno a me avrebbero avuto il bisogno di vivere un distacco dal mio corpo fisico per riscoprire l’interezza della loro forza, per riscoprire che non hanno più bisogno di alcuna stampella a cui appoggiarsi?
Forse sarei tornata in questo piano terrestre in un momento più propizio per concludere l’opera che mi ero prefissata di svolgere?
O forse, semplicemente, ciò che dovevo fare in questa vita, l’avevo già fatto, e mi aspettavano nuovi scenari.
Inutile cercare risposte con la mente ordinaria. Io so che, quando Angelo, con una voce tranquillissima ed un caldo sorriso, alla mia domanda : “E se sento che sto morendo, cosa faccio?”, rispose con le semplici parole:“Niente,muori…”, mi si schiuse un mondo meraviglioso, dove non poteva più esistere alcuna paura.
Quando una cosa è ineluttabile, quando non c’è possibilità di scelta mentale in quel momento, ci viene chiesta soltanto la santa accettazione dell’evento; accettazione che non è triste rassegnazione, ma consapevolezza che tutto è perfetto, che non si muova foglia che Dio non voglia, e che qualunque cosa succeda, è per il mio maggior bene, che equivale al maggior bene comune, al bene del Tutto.
Il risveglio delle memorie antiche, il risveglio della consapevolezza Divina in noi, è la forza più grande, è l’assicurazione contro lo scoramento, la delusione, la disperazione.
Ma ci sono momenti in cui, il bisogno istintivo di salvaguardare la vita fisica, ci mette in allarme, ci fa fuggire da un pericolo, ci fa reagire. In quei momenti l’adrenalina ci viene in aiuto… ed è perfetto anche questo. La nostra anima sa quando è il momento di difendersi, di scappare, di reagire, e quando tutto è compiuto ed è il momento di restare nel quieto mare dell’accettazione, della pace, dell’amore e della piena fiducia nel Piano Divino.
Questo vale anche per la malattia; quando abbiamo già fatto il possibile, ma ancora non stiamo bene, allora accettare la situazione con amore e fiducia nel Piano Divino ci dona così tanta pace e forza, che spesso, queste, sono proprio le medicine che ci fanno superare il momento di crisi.
Quando ricordiamo che la vita, Dio, sperimenta Se Stesso nelle miriadi Sue forme, nelle miriadi rappresentazioni teatrali, e che tutto questo è il Suo gioco che non può mai scalfire la Sua potenza, la Sua interezza, la Sua Grandezza; quando consapevolmente sappiamo, sentiamo, in verità, che noi siamo quella particella di Dio che sta facendo il Suo Gioco Divino, la Sua rappresentazione teatrale, allora più nulla potrà essere così terribile, insuperabile, ingestibile, indicibile e irraccontabile.
Tutto passa nello schermo del cinema; ogni film inizia e finisce, ma non intacca il bianco immacolato dello schermo.
Carissimi, grazie per aver letto fin qui queste mie riflessioni, so che più passa il tempo e più riusciamo a sperimentare, ad apprezzare la vita, ad avere nuove e più importanti priorità e che tutto il resto non è poi così importante, come credevamo in passato.
Non c’è niente di più grande ed appagante del riscoprire la nostra Grandezza!
Siete, come sempre, nel mio abbraccio!

Written by amaeguarisci in: Articoli |
Jun
12
2018
-

MESSAGGIO: QUANDO I PENSIERI SIMILI DELLA GENTE SI UNISCONO DIVENTANO POTENTI, SIA NEL BENE CHE NEL MALE

Wheat field with red poppies at sunset.
Carissimi amici, anche oggi condivido, con chi vorrà leggere, questo messaggio che è giunto dalla parte più profonda di me.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Miei Cari Figli, ancora la maggior parte della gente non ha compreso come le parole pensate, dette e scritte creino la realtà.
State attenti a tutto ciò che spargete nell’etere; siate in coerenza fra pensieri, parole ed azioni; perché solo così toglierete la confusione ed il dolore dalle vostre vite.

Avete, in molti, l’abitudine di screditare, criticare, offendere in tanti modi diversi, e poi vi lamentate perché venite criticati, offesi e giudicati. Vi lamentate perché non regna ancora la pace nel mondo… ma se la pace non regna nei cuori della maggioranza della gente, la pace non potrà manifestarsi anche fuori. Com’ è il dentro, così è il fuori.

Più desiderate un mondo d’amore e gioia; più imprecate contro quelli che, secondo voi, impediscono ciò, e più siete voi gli artefici del mondo pieno di caos.
Credete davvero che il vostro pensare collettivo crei la realtà? Sì, perché è proprio così: ciò che pensate, dite e fate; ciò, in definitiva, che siete, ricrea la stessa realtà.

Siete immensamente potenti e non lo sapete. Continuate con l’abitudine di soffermare il pensiero sul male, con l’abitudine deleteria di vedere “i quattro chicchi neri nel piatto pieno di chicchi bianchi di riso”, e questo fa in modo che diate energia proprio a quella parte scura che non vorreste.

Miei Cari, qualcuno afferma che sia la forza di volontà a creare, e questo è vero, è molto potente, ma tutto il nostro essere crea: ogni pensiero è un disegno che cerca poi di essere concretizzato. E quando i pensieri simili della gente si uniscono, diventano potenti, sia nel bene che nel male.
Ecco perché funzionano le preghiere di gruppo; ecco perché funzionano i canti sacri di gruppo; ecco perché i pensieri e le visualizzazioni di un mondo pieno di benessere ed amore non devono mai mancare nel vostro schermo interiore!

Abbiate il coraggio di voltare pagina; abbiate il coraggio di tirar furori dal vostro scrigno nascosto tutto l’amore che contiene! Abbiate il coraggio di definirvi Sacri e Divini, perché non c’è creatura, non c’è cosa, non c’è atomo che non lo sia!

Abbiate il coraggio di destabilizzare ciò che nuoce, e lo potete fare solo spargendo profusamente pensieri di ottimismo, pace, gioia ed amore.
Siete i contadini che seminano i campi: non lamentatevi per il raccolto che non vi piace! Quali semi avete piantato con i vostri pensieri, sentimenti, parole, credenze, paure, azioni?
Non potete raccogliere zucchine se seminate cavoli.
Non arrabbiatevi col resto del mondo se raccogliete ciò che non vorreste. Ognuno di voi è un contadino che sparge semi: siate consapevoli della qualità e della natura di ogni vostro seme piantato con i vostri pensieri, con le vostre aspettative e la vostra fede.

Ascoltatemi nel profondo di voi! Io vi parlo e vi guido sempre… e non smetterò mai di ricordarvi: IO sono Voi, il vostro Divino Sé.

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Jun
08
2018
-

MESSAGGIO: QUANDO OFFENDETE, INSULTATE, CRITICATE, FERITE E CONDANNATE UN’ALTRA PERSONA, UN’ALTRA CREATURA, È ME CHE STATE OFFENDENDO, INSULTANDO, CRITICANDO…

20140217_143720-1
Buongiorno a tutti! Anche oggi condivido con voi il messaggio che è emerso dal mio Divino Sè.
Vi abbraccio con amore!

Il cuore di ogni persona è il Mio scrigno segreto. Quando offendete, insultate, criticate, ferite e condannate un’altra persona, un’altra creatura, è Me che state offendendo, insultando, criticando…
Sappiate, Mie Preziose Parti di Me, che ogni cosa fatta a quelli che definite “altri”, la fate a voi stessi; perché chi sono IO che vi parlo dal profondo della vostra anima, dalla parte ancor più profonda? Sono proprio voi stessi, sono IO, quell’IO col quale ognuno si identifica.
Miei Adorati, avete viaggiato in lungo e in largo solo per scoprire che Colui che cercate, Quello che cercate da sempre, non è altro che voi stessi, il vostro Divino Sé che è il motore di tutto, il substrato, il mezzo ed il fine di tutto.
Ora non avete più ragione di lamentarvi, di lagnarvi, di sentirvi vittime impotenti. Quando riscoprite Chi siete realmente, nulla più vi può spaventare e ferire.
Avete vissuto un incubo… almeno, per molti questa vita sul Pianeta Terra è vissuta come un incubo perché piena di difficoltà, ma ricordate sempre che tutto ciò che state vivendo è destinato a sparire, come le scene di un film spariscono dallo schermo del cinema subito dopo.
Nulla è permanente, ma se volete davvero dare una nuova direzione alla vostra vita, dovete imparare a controllare i vostri pensieri negativi e dannosi, quelli che poi vi boicottano in ogni tentativo di riscoprire la felicità in voi.
Quindi, non identificatevi troppo nella parte che state svolgendo ora! Voi stessi siete il Regista di tutte le parti; siete il Mare in ogni goccia; siete il Sole rispecchiato in ogni lago, in ogni cosa.
Sappiate amarvi per questo; sappiate abbandonare soprattutto i sensi di colpa. Ciò che eravate ieri, ciò che riuscivate o non riuscivate a fare ieri, non è la stessa cosa di oggi.
Siete tutti in grande trasformazione: i ladri possono divenire santi, cambiando pensieri ed abitudini, ed i santi possono divenire ladri. “Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei”, è un detto sempre valido; siate quindi attenti ai luoghi ed alle compagnie che frequentate.
Miei Adorati Figli, Essenza della Mia Essenza, ora non è più il momento di piangersi addosso, di autopunirsi.
Ogni fazzoletto sporco può tornare al suo candore, come ogni mente sporcata da dischi ripetitivi di pensieri antivitali, può essere liberata da questi e ritornare alla primeva limpidezza.
Il ricordo costante di Dio in voi vi farà agire di conseguenza; non permetterà più all’ego di identificarvi con la parte più infima di voi. Siate sempre convinti della vostra Divinità, perché, sapete, non c’è un’ anima e non c’è un atomo che non siano Divini.
Tutto è Mia manifestazione. Tutto ciò che è creato dalla Coscienza Infinita è perfettamente Divino, quindi onoratemi in ogni persona ed in ogni cosa!
Siate grati per tutto ciò che avete e per tutto ciò che ancora non avete, ma che avrete, se la fede e la fiducia in voi vengono rafforzate al punto di superare ogni scoglio, ogni diga che possa frapporsi al vostro scorrere verso il Mare.
Amatevi, amate voi stessi in quanto Incarnazioni Divine, in quanto Essere del Mio Essere, ed amate ognuno in quanto tale.
Non abituatevi a voler vedere sempre il male. Cercate di vedere il bene di ognuno, sotto la scorza dura ed amara che possa ricoprire il suo cuore.
Abituatevi a vedere Me, Colui che amate e desiderate, Colui che Siete ed a Cui anelate, in ogni creatura.
Quando la maggior parte della gente avrà questa santa visione di sé e degli altri, allora questa Terra sarà nuovamente nell’Era dell’Oro dell’Amore, della Divinità manifesta e riscoperta.
Riscopritevi, e solo così imparerete ad amare voi stessi e tutto!
Il pensiero continuamente rivolto al vostro Divino Sé vi porterà, gradatamente, a risperimentare la beatitudine dell’unione perfetta, del riconoscimento perfetto, del ricordo perfetto di tutti voi.
Sempre di fianco, sopra, sotto, intorno e dentro di voi IO SONO.

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Jun
05
2018
1

MESSAGGIO: I PROBLEMI SERVONO COME PALESTRA DI ALLENAMENTO, COME SCUOLA DI APPRENDIMENTO, E UNA VITA SENZA PROBLEMI È DAVVERO UNA VITA INUTILE.

2014-02-17 15.08.27 (2)
Buongiorno cari amici, anche oggi condivido con voi il messaggio che è emersoi dal mio Divino Sè.
Siete sempre nel mio abbraccio!

La pace è sempre dentro di voi, spesso seppellita sotto il turbinio dei pensieri, ma essa è la vostra vera natura; occorre solo liberarla dal sudiciume che sopra di essa vi si è depositato.
Avete vissuto migliaia di vite, ed ogni volta vi dimenticate Chi siete e perché scendete in questo spazio-tempo; ed ogni volta fate ancora esperienze dolorose per riportarvi alla memoria di voi.
Quando tutto fila liscio, quando l’abbondanza è sempre con voi, quando non avete problemi da affrontare, rimanete statici, non vi ponete domande, non tirate fuori il meglio di voi.
I problemi servono come palestra di allenamento, come scuola di apprendimento, ed una vita senza problemi è davvero una vita inutile.
Nessun essere vive senza incontrare problemi nel proprio cammino, nemmeno un verme; la pace deriva dal saperli accogliere ed affrontare senza abbacchiarsi, senza imprecare, senza ribellarsi. Accogliete le prove della vita come fossero i vostri esami universitari! Sempre più emerge la vostra potenza interiore, come il vostro coraggio e la vostra forza, ogni volta che superate un ostacolo durante il percorso della vita.
Non c’è da prendersela con nessuno. Non siate coloro che vogliono vendicarsi, questo è solo un atteggiamento di ignoranza delle leggi universali. Ogni creatura sperimenta ciò che le serve per comprendere qualcosa; ogni creatura crea esperienze, attira eventi atti al proprio risveglio spirituale.
Gli altri sono ancora parti di voi che percepite separate e che vi mostrano cosa è sepolto nel vostro inconscio. Gli altri riescono ad essere per voi il libro da leggere, il libro della vostra stessa vita; vi portano a galla le pagine nascoste dentro le pieghe dell’inconscio e che non vorreste vedere; le avevate ben nascoste, proprio perché spiacevoli, ma ora è il tempo di riportare tutto a galla, di ripulire soffitte e cantine interiori, di volare liberi negli alti cieli della beatitudine e della gioia, che vi spettano per diritto di nascita.
Siate sempre e comunque grati alla vita che vi permette, dopo ogni prova, di godere di una gioia superiore; vi permette di temprare ed utilizzare la vostra forza interiore che non ha davvero limiti, se riuscite a mettervi in contatto con Essa.
Io sono quella Forza, quella Coscienza che tutto pervade e che vi parla dall’interno quando il resto tace, quando dedicate a Me ogni respiro, ogni pensiero, ogni moto della vostra anima.
Sappiate fare buon uso del mio parlarvi, e sappiate che parlo dall’interno di ciascuno, in tanti modi diversi; ma troppo spesso non cogliete i messaggi che vi mando, oppure non ci credete, addebitandoli alla mente ordinaria.
Non riuscite, troppo spesso, a percepire la differenza fra i mille caotici pensieri della mente ordinaria, che funge anche da fax delle notizie e di tutto ciò che percepite con i sensi, e la voce interiore del vostro Comandante, che IO SONO.
Abituatevi alla meditazione, alla contemplazione, al silenzio… e sempre più la Mia voce sarà da voi udita forte e chiara.
No angustiatevi, ricordatevi che tutto ciò che vivete è solo un brutto sogno, un film che scorre sullo schermo immutabile ed eterno della Vita.
Siete sempre molto di più di ciò che di voi percepite, amatevi ed amate ogni altra manifestazione di Voi, di Me.. del Tutto!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |
Jun
01
2018
-

MESSAGGIO: ANNI DI DURE PROVE TEMPRANO UNA PERSONA, UNA POPOLAZIONE INTERA, E PERMETTONO A QUEST’ULTIMA DI FARE UN BALZO DI CONSAPEVOLEZZA.

bimbi-gioco-2
Carissimi, anche oggi condivido, con chi vorrà leggere, il messaggio che è scaturito dal Divino Sè in me.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Miei Adorati Figli, la vita vi porta, a volte, a sperimentare la tensione massima di una corda, proprio per testare la vostra robustezza. Siete stati spinti ad arrivare al punto di rottura per poter finalmente risalire la china.
Ci sono situazioni che servono a voi proprio per uscire da uno stagno, per proseguire la corsa verso il Mare. Nulla è stato invano nel Piano Divino; ogni cosa, è servita.
Anni di dure prove temprano una persona, una popolazione intera, e permettono a quest’ultima di fare un balzo di consapevolezza. Quando tutto va bene, quando l’abbondanza è sempre disponibile, nessuno si pone domande profonde sulla vita, nessuno inizia un lavoro di autocritica, di autoanalisi e nessuno si schioda dal posto dove si trova; allora, il Divino in voi, il Divino collettivo in voi trova sistemi per farvi muovere, per togliervi dall’ignavia e dall’inerzia.
Siate grati per tutto, verso tutti quelli che sono stati gli artefici, i commedianti, che hanno fatto un splendida parte con voi, proprio per aiutarvi ad uscire dal pantano in cui restavate fermi.
Ogni persona vive qualche scrollone per proseguire più spedito il cammino, questo è anche a livello collettivo e mondiale. Ciò che l’umanità sta vivendo ora è il risveglio interiore che molti stanno avendo per riuscire a sopravvivere, a non soccombere.
Molti stanno riallacciandosi a Me, al Divino Sé, per riuscire a vivere nel caos mondiale… e tutto questo, pian piano, si rifletterà sempre più nella situazione esterna.
La pazienza è sempre la forza di cui avete bisogno; la pazienza di aspettare che passi il temporale. Pazientare non significa stare fermi, inermi: significa fare il meglio che si può nella situazione, in modo che voi e gli altri ricevano meno danno possibile da quel temporale, ma poi restare nella fiduciosa e calma attesa degli sviluppi; perché sapete, Miei Cari, sempre il sole torna dopo ogni temporale, anche dopo quello che dura da troppo tempo… troppo, secondo il vostro sentire, ma ogni cosa dura il tempo necessario per un bene maggiore che a voi sfugge.
Anche le doglie dolorose di un parto durano, per voi, troppo a lungo, eppure servono alla nascita della cosa meravigliosa chiamata Vita.
Miei Cari Figli, vi devo dire che la fede e la preghiera, che sempre più persone sviluppano, fanno miracoli. Voi state ricostruendo la vostra civiltà, pian piano, con i pensieri d’amore che la maggior parte degli uomini hanno…sì, Miei Cari, sono sempre in numero maggiore le persone vere e buone, rispetto a quelle che operano nel buio, ma che sono anch’esse funzionali al bene collettivo.
Siate sempre consapevoli della Divinità in voi; siate sempre felici della vostra ritrovata memoria di voi stessi; siate sempre più connessi con Me, che sono il vostro comandante, che sono davvero voi: non il corpo, non la mente!
Io sono la Meraviglia, lo Splendore, l’Immensità in voi; amatevi quindi, perché questo è ciò che siete.
Celebrate la nuova era, visualizzatela, plasmatela costruitela!
Siate, e così farete!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes