Crea sito
Apr
04
2018

MESSAGGIO: SPESSO LA VITA VI OBBLIGA A FERMARVI, A LASCIARE ANDARE I RITMI FRENETICI DI SEMPRE, E LO FA CON UNA MALATTIA, UN INCIDENTE, UN CONTRATTEMPO.

Wellbeing_Page_H
Buongiorno a tutti!
Il messaggio che ho ricevuto oggi dal Divino Sè ci parla del valore della malattia.
Vi abbraccio tutti!

Miei Adorati, spesso la vita vi obbliga a fermarvi, a lasciare andare i ritmi frenetici di sempre, e lo fa con una malattia, un incidente, un contrattempo.
Non è questo il momento di imprecare e lamentarvi, ma quello di ringraziare, a prescindere, perché, se anche non ne siete coscienti, ogni cosa che vi accade è per il vostro maggior bene.

A volte la vita vi ferma per non finire in un precipizio. Vi obbliga a curare una parte del vostro corpo e della vostra anima, perché, sapete, ogni cosa che si manifesta all’esterno è anche all’interno, è la manifestazione di un disagio interiore; e la vita, per permettervi di prendere coscienza di ciò che non va in voi, vi ferma, vi mette in pausa, ma mette in pausa solo l’attività fisica giornaliera per accendere quella interiore, che troppo spesso avete tralasciato di fare.

Nella quiete emergono tutte le immondizie emotive che prima non volevate vedere, come la polvere sotto il tappeto; così avete l’opportunità di riflettere, di collegarvi con Me, che sono il vostro Nucleo Centrale.
La malattia è un servizio che il corpo vi fa per indicarvi ciò che non va. Avete tralasciato di prendervi cura di voi interiormente?Avete tralasciato di prendervi cura della vostra salute, con dannose abitudini, o lassismo verso i segnali del corpo? Ma ora, durante la malattia, avete l’opportunità di organizzare diversamente il vostro tempo, di fare progetti diversi, buoni propositi… perché nella stasi dell’iperattività avete messo a fuoco quali sono i vostri bisogni primari, e quali sono le cose superflue alle quali non dare troppo tempo ed attenzione.

Miei Adorati, benedite ogni momento della vita, anche quelli duri! Se avete problemi ai denti, andate dal dentista; certo, può essere doloroso, pauroso; potete vivere un’ora non piacevole, ma vi evita ore ed ore di dolore od altri disturbi.

La malattia è, in realtà, la cura per mali interiori, per impedire che questi crescano ancor più e vi impediscano di proseguire il vostro viaggio terrestre.
La malattia è, in realtà, una cura che il corpo sta attuando di qualcosa di profondo. Il disagio che provate dal dentista lo vedete come una malattia? No, è la cura per non stare peggio.
Il male causato dalla malattia è un campanello d’allarme; è un modo che il corpo ha di ripristinare un equilibrio.

Il corpo, quando segue i ritmi naturali, è una macchina perfetta: sa quando fare una “revisione”; sa come uccidere microbi e batteri; sa come ripristinare un equilibrio rotto… e spesso non gli date il tempo di farlo; andate al lavoro anche con la febbre; non ascoltate il messaggio che il corpo vuole darvi! Ma se non lo rispettate, a lungo andare, il corpo deve darvi un messaggio più forte.
Ascoltate il campanello dall’arme che vi da la malattia! Ascoltatelo e fate ciò che la vostra saggezza vi guida a fare.
Il tempo, il tempo per dedicarvi a voi stessi, è ciò che la malattia vi richiede.
Abbiate amore verso questo vostro corpo che tanto fa per Voi! Non tirate troppo la corda, perché potrebbe lasciarvi in panne prima del tempo!

Siate grati, sorridenti ed ottimisti sempre! E vedrete che la guarigione arriverà su tutti i livelli, anche quelli interiori; solo così non tornerà la stessa malattia.

I pazienti di un medico, così si chiamano perché hanno l’opportunità di esercitare la pazienza di attendere i tempi occorrenti al corpo per ripristinare il suo equlibrio.

Vedete ed apprezzate la perfezione della natura, del Piano Divino, della Vita!
Sappiate che ciò che non s’ impara con gli studi s’impara con la vita. Sappiate che dove non arriva la saggezza, arriva il dolore ad insegnare. La scuola di vita è sempre la più valida e veloce.
Siete sempre a scuola, tutto vi insegna.

Siete benedetti, sappiate essere grati sempre!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |

Nessun commento

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes