Crea sito
Apr
17
2018

MESSAGGIO: IMPARATE L’ARTE DEL GALLEGGIAMENTO, MIEI ADORATI, L’ARTE DEL SAPER SCORRERE SENZA FARVI DANNEGGIARE DAGLI EVENTI

1009827
Carissimi amici, condivido con voi il messaggio che è giunto dalla parte più profonda di me, di tutti.
Siete sempre nel mio abbraccio!

Miei Adorati Figli, la vita scorre come scorre un fiume e, volenti o nolenti, vi porta al Mare, al Mare della Consapevolezza, della Conoscenza, al Mare che voi siete.
Il problema è quando volete mettere dighe, intralci e barriere a questo fluire, dolce o impetuoso, silente o fragoroso.

A volte non vi piace l’impeto del fluire della vostra vita, e per questo volete arenarvi, mettendo un tronco di traverso. Siete voi che mettete gli ostacoli, in modo inconscio, quando rifiutate gli eventi, quando non vivete con essi; questo fa sì che occorra una piena ancora più forte per sbaragliare ogni ostacolo e continuare a fluire.

Imparate l’arte del galleggiamento, Miei Adorati, l’arte del saper scorrere senza farvi danneggiare dagli eventi; lo potete fare con il pensiero costantemente rivolto al Divino Sé in voi, allo scopo Regale di questa vita, che non è il solo mangiare, dormire, riprodursi, divertirsi, lavorare.. e poi “bye bye” a tutti…non è certo per questo che siete nati, o almeno, per alcuni, non solo per questo.

Ognuno di voi ha dovuto dimenticare chi sia per poter vivere in terza dimensione, ma nel viaggio terrestre vostro scopo è ricordare la vostra Magnificenza Divina, ricordare che non siete uomini che aspirano a diventare Dio, ma siete Dio Stesso che si è rinchiuso in un corpo per vivere la Vita, per sperimentare tutto ciò che le Sue infinite manifestazioni fisiche, e non fisiche, sperimentano.

Potete fare in modo che nessuna diga vi intralci il fluire con la Vita, mantenendovi il più possibile in uno stato di equanimità verso gioie e dolori, verso gli opposti della vita, e distacco dalle vicissitudini, dai desideri, dalle aspettative… un distacco emotivo che non vi lasci affogare nella corrente impetuosa, ma che vi permetta un farvi cullare, dolce e costante, dalla corrente della Vita, sicuri che vi porterà dove vi eravate prefissati di arrivare: al Mare della Consapevolezza, che è la vostra meta, la vostra origine, la vostra stessa natura.

Mantenere un sano distacco dagli avvenimenti non significa essere indifferenti e menefreghisti; significa avere tutte le capacità per poter anche portare aiuto a chi sta annegando. Chi è nel panico non può aiutare chi è nel panico… quindi, se vostro scopo è anche santificare la vostra vita nel servizio, sentirvi utili e parti integranti con tutti gli altri, allora riuscire a mantenere una calma accettazione (che non è rassegnazione) degli avvenimenti è l’unico modo per riuscire a superarli, senza da questi farsi bruciare.

Siate così: leggeri; non diventate rigidi, non opponete resistenza! Perché così rischiate di essere sommersi dalla corrente.

Chi si lascia trasportare, come fa il cucciolo di lontra che, sulla pancia della madre, si fa da lei trasportare, non dovrà temere nulla; si godrà un viaggio panoramico e meraviglioso: il viaggio entusiasmante che la Vita offre, con i Suoi mille panorami.

L’Amore indiscriminato, vi porta a non temere, vi libera dalle paure. Lasciatevi cullare e trasportare da Me, che sono la Vita Stessa. Siete al sicuro nel Mio abbraccio amorevole!

Written by amaeguarisci in: Messaggi ricevuti |

Nessun commento

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes